menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Valentina Pedicini sbarca a Venezia con il suo primo lungometraggio

“Dove cadono le ombre”, film della regista brindisina, già apprezzata documentarista, verrà presentato in occasione delle giornate degli autori della 74esima Mostra internazionale del Cinema di Venezia

BRINDISI – Verrà presentato alla 74esima Mostra internazionale del cinema di Venezia (30 agosto- 9 settembre) il primo lungometraggio della regista brindisina Valentina Pedicini, già affermata documentarista. “Dove cadono le ombre”, in uscita per Fandango e prodotto da Domenico Procacci, sarà proiettato in laguna in occasione delle giornate degli autori.

Il film narra la storia di due anime bambine imprigionate nei corpi di due adulti, quelli di Anna e Hans, una infermiera e il suo assistente di un locandina-ver-2istituto per anziani. “Intrappolati nel tempo e nello spazio – si legge su Mymovies.it) - si muovono tra le stanze e il giardino di quello che era un ex orfanotrofio, come se qui si consumasse tutta la vita, dall'infanzia alla morte, come se non ci fosse luogo più accogliente al mondo di quello che li ha visti prigionieri nell'infanzia. Dal passato riappare Gertrud, una vecchia signora dai modi gentili; tutto sembra precipitare, il nastro dell'orrore sembra riavvolgersi”. 

“Il male è bianco, come il camice di Gertrud – si legge ancora su Mymovies.it - come le pareti dell'ala ovest, la zona delle torture. L'istituto perde dunque i contorni attuali e torna ad essere ciò che era; ricovero crudele di bambini jenisch sottratti alle famiglie, tempio di un progetto di eugenetica capitanato proprio da Gertrud. Anna, schiava di quel luogo e di un'infanzia dolorosa che non termina mai, riprende con forza le ricerche di Franziska, amica amata di una vita della quale ha perso le tracce molto tempo prima e che cerca ovunque e senza sosta”.

Fanno parte del cast, Elena Cotta, nel ruolo di Gertrud, Federica Rosellini, che interpreta Anna, e Josafat Vagni nei panni di Hans.

Nata 39 anni fa a Brindisi, Valentina Pedicini ha già conseguito riconoscimenti internazionali con i suoi documentari. Fra i più apprezzati figurano Era Ieri, presentato alla Settimana della critica del Roma International film festival e apprezzato anche alla passata edizione del Festival di Venezia, Mio sovversivo amore, Dal Profondo, My Marlboro city. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento