rotate-mobile
Sabato, 25 Giugno 2022
Cronaca

Al Verdi giornata di studio sulla Costituzione organizzata dall'Ordine forense

Domani mattina a Brindisi il confronto con 910 studenti delle scuole superiori della città e della provincia

BRINDISI - L’Ordine degli Avvocati di Brindisi, attraverso la sua Fondazione dell’Avvocatura, ha organizzato una giornata di studio sulla recente riforma della Costituzione Italiana. La sede dell’evento è il teatro Verdi di Brindisi e vedrà la partecipazione di 910 studenti delle scuole secondarie superiori della città capoluogo e della provincia.

"L’idea è nata dall’intesa che il Ministero dell’Istruzione Università e Ricerca e il Consiglio Nazionale Forense, organo di rappresentanza istituzionale dell’avvocatura italiana, hanno raggiunto, con la sottoscrizione di un protocollo che avverrà nei prossimi giorni, su azioni comuni da perseguire per il raggiungimento di obiettivi formativi", si legge nella nota stampa.

"Prima di tutto sviluppo delle competenze in materia di cittadinanza attiva e democratica attraverso la valorizzazione dell’educazione interculturale e alla pace, il rispetto delle differenze e il dialogo tra le culture, il sostegno dell’assunzione di responsabilità nonché della solidarietà e della cura dei beni comuni e della consapevolezza dei diritti e dei doveri; poi  potenziamento delle conoscenze in materia giuridica ed economico-finanziaria; infine sviluppo e implementazione della conoscenza del ruolo dell’avvocato nella società sia nell’ambito delle attività processuali che extragiudiziali".

"Tali azioni saranno messe in atto attraverso la collaborazione tra gli istituti scolastici e i consigli degli ordini degli avvocati con la sottoscrizione di convenzioni, nell’ambito dei piani triennali dell’offerta formativa e dei progetti di Alternanza Scuola Lavoro. Si è pensato che l’evento non possa essere costituito da un dibattito di stretta natura giuridica – come accade ad esempio negli incontri di formazione professionale organizzati per gli avvocati – quanto piuttosto da una conversazione e un dibattito a cui possano partecipare gli studenti degli ultimi anni – non potendo soddisfare interamente una platea di migliaia di ragazzi - insieme a illustri relatori.

La scelta è caduta su Carlo Dibello, magistrato amministrativo conosciuto e apprezzato per la preparazione, la serietà e la capacità di moderare eventi di tal natura, sulla senatrice Anna Finocchiaro, presidente della Prima commissione permanente affari costituzionali, e l’onorevole Francesco Paolo Sisto, già presidente della stessa commissione, questi ultimi profondi conoscitori della riforma, i quali saranno impegnati a dare ogni informazione avendo cura e rispetto di rappresentare tutti i profili, anche e soprattutto le criticità.

Un evento impostato sull’equilibrio informativo, sulla serietà dei contenuti e soprattutto sulla partecipazione attiva degli studenti, ai quali si chiede di porre tutte le questioni e le domande utili per giungere a una consapevole coscienza dei temi trattati, dicono gli organizzatori.

E’ stato distribuito alle scuole il testo della Costituzione Italiana stampato tempo addietro dalla Provincia di Brindisi, a cui l’Ordine e la Fondazione esprimono gratitudine, nonché una pubblicazione, a nostra cura, che mette a confronto il testo vigente con le modifiche intervenute; ciò per rendere più agevole agli studenti e ai professori la preparazione che essi hanno svolto prima dell’incontro, e quindi anche per seguire meglio l’andamento del dibattito. 

Non l'iniziatica in particolare, bensì proprio l'accordo che l'ha generata tra Miur e Ordine nazionale forsense, è oggetto di critica e contestazione sia da parte dell'Unione degli studenti che del Comitato per il No alle riforme costituzionali del governo Renzi. L'Uds ha annunciato iniziative autonome nelle scuole sul referendum con esponenti di entrambi i fronti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al Verdi giornata di studio sulla Costituzione organizzata dall'Ordine forense

BrindisiReport è in caricamento