menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Allaccio abusivo all’Enel, finisce ai domiciliari

I carabinieri di Oria hanno controllato l’abitazione di residenza di un uomo di 54 anni: trovato un “bypass”, è accusato di furto aggravato e continuato ai danni della società elettrica per cinquemila euro

ORIA – Un “bypass” per allacciare in maniera abusiva la propria abitazione alla rete elettrica dell’Enel è costato l’arresto di un uomo di Oria di 54 anni, con l’accusa di furto aggravato e continuato.

L.E, iniziali del nome e del cognome del brindisino, è finito ai domiciliari e rischia di finire sotto processo dopo la scoperta dei carabinieri della stazione di Oria, impegnati in una serie di servizi finalizzati al contrasto dei reati contro il patrimonio.

Nelle ultime ore hanno potenziato i controlli sul fronte degli allacci abusivi, sottoponendo a controllo anche abitazioni privati in aggiunta ad esercizi commerciali, in stretta collaborazione con il personale dell’Enel.

In questo caso è stato accertato che l’allaccio abusivo garantito tramite il bypass ha portato a un danno per la società elettrica pari a cinquemila euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

social

Festa della mamma: quando si festeggia e perché

Attualità

Arresto lampo dopo l'omicidio, il prefetto: "Un plauso alla polizia"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento