Cronaca SP41

Ancora auto di turisti derubate ad Acque Chiare, presi soldi e documenti 

Ancora auto di spiaggianti svaligiate sulla litoranea ad altezza di località Acque Chiare e, ironia della sorte, esattamente come è accaduto il 14 luglio scorso, quando nella stessa zona fu svuotata la vettura di alcuni turisti svedesi in partenza, a essere presa di mira l'auto di un turista, italiano questa volta, che doveva prendere l'aereo per tornare a casa. E' accaduto intorno alle 18.30 di oggi, lunedì 27 luglio

BRINDISI – Ancora auto di spiaggianti svaligiate sulla litoranea ad altezza di località Acque Chiare e, ironia della sorte, esattamente come è accaduto il 14 luglio scorso, quando nella stessa zona fu svuotata la vettura di alcuni turisti svedesi in partenza, a essere presa di mira l’auto di un turista, italiano questa volta, che doveva prendere l’aereo per tornare a casa. E’ accaduto intorno alle 18.30 di oggi, lunedì 27 luglio. L’uomo ha scoperto il furto quando, dopo aver fatto un bagno al mare, è tornato all’auto per ripartire: l’ha trovata scassinata. Mancavano le valigie, i documenti, passaporto e circa mille euro in contanti e i biglietti aerei. È stato egli stesso a chiamare i carabinieri per sporgere regolare denuncia contro ignoti.

I documenti e i passaporti degli sfortunati turisti svedesi del 14 luglio scorso furono trovati nella stessa zona da un cittadino qualche settimana dopo, probabilmente accadrà così anche in questo caso certo è che una delle poche spiagge libere a disposizione dei villeggianti non può essere considerata sicura. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ancora auto di turisti derubate ad Acque Chiare, presi soldi e documenti 

BrindisiReport è in caricamento