Sabato, 15 Maggio 2021
Cronaca

Aperti due nuovi infopoint turistici a Savelletri e a Torre Canne

Sono stati completati i lavori per la realizzazione dei due Infopoint turistici, uno a Savelletri e l’altro a Torre Canne (località marinare di Fasano)

FASANO - Sono stati completati i lavori per la realizzazione dei due Infopoint turistici, uno a Savelletri e l’altro a Torre Canne (località marinare di Fasano). Le due strutture, che il Comune affiderà in gestione, funzioneranno, oltre che come punti in cui dare informazioni sulla realtà del territorio, anche al servizio di scuole e turisti per l’organizzazione e la tenuta di visite ai più importanti siti culturali e turistici del territorio fasanese. 

Gli Infopoint sono ubicati a Savelletri (nell’immobile di proprietà comunale confiscato alla criminalità organizzata in via Nazario Sauro al civico 14 – ex via del Porto) ed a Torre Canne (in una porzione del Faro). 

I lavori, su progetto del tecnico comunale Francesco Leone, sono stati appaltati fra novembre e dicembre scorsi ed hanno riguardato opere Torre Canne-2edili soltanto per l’immobile di Savelletri (rimozione e sostituzione di pavimenti e rivestimenti, realizzazione di un servizio igienico, rifacimento degli intonaci, sostituzione degli infissi, rifacimento degli impianti idrico-fognante ed elettrico) e fornitura di arredi, macchinari, attrezzature e materiali di consumo sia per la sede di Savelletri che per quella di Torre Canne. Quest’ultima non ha avuto bisogno di interventi edilizi, poiché le opere di ristrutturazione erano già inserite, e realizzate, nel progetto della cosiddetta “Rigenerazione urbana”. 

La pianificazione progettuale dei due Infopoint ottenne a giugno scorso i fondi europei (88.030,48 euro) nell’ambito del “Gac” (Gruppo azione costiera “Mare degli Ulivi”) di cui fa parte Fasano assieme ai Comuni di Mola di Bari, Monopoli e Polignano a Mare. I finanziamenti rientravano nel Piano di Sviluppo Costiero dell’Unione europea, gestiti concretamente dalla Regione Puglia, a cui furono aggiunti 14.969,52 euro di fondi comunali.

I due Infopoint fungeranno non soltanto da organismi di riferimento per turisti e vacanzieri che vogliono essere informati sul territorio costiero fasanese, ma anche da strutture al servizio di scuole, turisti e vacanzieri per l’organizzazione e la tenuta di escursioni in mare (su pescherecci locali guidati da pescatori che potranno illustrare la tradizione dell’attività di pesca nel Fasanese e da un biologo marino che guiderà all’analisi biologica del pescato) e di visite ai siti locali più importanti sul piano culturale e turistico, quali il Parco rupestre “Lama d’Antico”, il “Parco delle dune costiere”, il Museo e parco nazionale archeologico di Egnazia, il Museo della civiltà contadina (i cui lavori sono appena iniziati), il Laboratorio urbano, lo Zoosafari con annesso parco dei divertimenti “Fasanolandia”. 

Turisti, vacanzieri e studenti, durante queste visite sosteranno in uno dei due Infopoint ed avranno l’opportunità di approfondire gli argomenti trattati lungo i siti visitati, fruire di video-spot e documentari, noleggiare attrezzature funzionali alle visite e degustare prodotti dell’enogastronomia locale. Non è un caso che, tra le attrezzature acquistate dal Comune nell’ambito del progetto, vi sono binocoli, tablet, microscopi e schermi per videoproiezioni tutti allocati nei due Infopoint. Il materiale video è stato realizzato grazie alla collaborazione di Maria Lucrezia Colucci dell’”Ecomuseo di Valle d’Itria” (sezione di Fasano).     
        

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aperti due nuovi infopoint turistici a Savelletri e a Torre Canne

BrindisiReport è in caricamento