menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Apertura dell'Auchan a Ferragosto: i sindacati proclamano lo sciopero

I sindacati hanno proclamato per il prossimo 15 agosto lo sciopero dei dipendenti del centro commerciale Auchan, nella zona industriale di Mesagne

BRINDISI – I sindacati hanno proclamato per il prossimo 15 agosto lo sciopero dei dipendenti del centro commerciale Auchan, nella zona industriale di Mesagne. E’ questa la risposta alla decisione dei gestori dell’ipermercato di tenere l’attività aperta anche in occasione del giorno di Ferragosto, per ospitare un evento che avrà come protagonista il cantante Moreno. Ad invitare i lavoratori ad astenersi dal lavoro sono la Filcams –Cgil e la Uiltucs-Uil attraverso una nota firmata dai rispettivi segretari, Amedeo Montagna e Vincenzo Zaccaria.

I sindacalisti manifestano la loro insoddisfazione per l’esito dell’incontro con il sindaco di Mesagne e l’assessore comunale alle Attività produttive svoltosi lo scorso 1 agosto. Nel corso del confronto le organizzazioni sindacali hanno espresso il loro disappunto per il comportamento dell’azienda, che a loro dire ha rifiutato un tavolo congiunto con i sindacati, come avvenuto invece a Casamassima (Bari), dove il confronto fra le parti ha portato alla chiusura del centro commerciale. I sindacati sostengono che le aperture nei giorni festivi degli ipermercati , come previsto dalle liberalizzazioni degli orari contenute nel decreto “Salva Italia”, “si sono rivelate negative, non hanno portato nessun aumento all’occupazione, nessun aumento dei consumi, a hanno peggiorato le condizioni di lavoro, aumentato la precarietà e l’assenza di ogni regola minima di concertazione sulla programmazione delle aperture e degli orari di lavoro”.

I sindacati inoltre pongo alla base dello sciopero “recenti sentenze che confermano questa nostra impostazione – si legge nella nota congiunta – secondo le quali il datore di lavoro non può imporre al dipendente di lavorare in una giornata festiva e definisce illegittima l’eventuale sanzione disciplinare a punizione del rifiuti al lavoro festivo, se non vi sia stato preventivamente un assenso di quest’ultimo”. I sindacati quindi condannano le liberalizzazioni degli orari introdotte nel 2011, rimarcando che “le nuove regole, ancora ferme in parlamento, se da una parte potranno permettere agli enti locali e alle parti sociali di ridiscutere di orari di apertura degli esercizi commerciali nei territori, dall’altra, non ponendo vincoli, se non la chiusura in sole sei festività, sostanzialmente non risolveranno il problema”.

I sindacati quindi invitano i lavoratori e gli addetti a non presentarsi a lavoro il 15 agosto, chiarendo che “alla luce delle recenti sentenze della Cassazione potranno rifiutarsi di eventuali prestazioni lavorative in tutte le festività, senza incorrere in nessuna sanzione”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Bandiera Blu 2021: ecco le migliori spiagge nel Brindisino

Alimentazione

I motivi per cui il peso varia da un giorno all'altro

Attualità

Il razzo spaziale cinese cade vicino alle Maldive: Puglia "risparmiata"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Economia

    Mama Park e GolosOasi: la famiglia Dellomonaco vi aspetta

  • social

    Mesagne, “Il forno di Erasmo” sulla guida Gambero Rosso

  • social

    Bandiera Blu 2021: ecco le migliori spiagge nel Brindisino

Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento