rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca

Appalti Asl: ecco chi è stato arrestato

BRINDISI - Le persone indagate sono in tutto 40, e per tutte i due pm Nicolangelo Ghizzardi e Giuseppe De Nozza avevano chiesto la misura cautelare dell'arresto per (a vario titolo) associazione per delinquere, turbativa d'asta, falso in atti pubblici, corruzione, frode in pubbliche forniture, violazione del segreto d'ufficio.

BRINDISI - Le persone indagate sono in tutto 40, e per tutte i due pm Nicolangelo Ghizzardi e Giuseppe De Nozza avevano chiesto la misura cautelare dell'arresto per (a vario titolo) associazione per delinquere, turbativa d'asta, falso in atti pubblici, corruzione, frode in pubbliche forniture, violazione del segreto d'ufficio (video).

Il giudice delle indagini preliminari invece ha ritenuto sussistenti i motivi per la custodia cautelare solo per 22 degli inquisiti, tra quelli finiti al centro delle indagini del Nucleo di polizia tributaria e del Nas sul meccanismo di assegnazione degli appalti alla Asl di Brindisi.

Le persone trasferite in carcere sono 11: Vincenzo Corso, Giovanni Borromeo, Roberto Braga, Emilio Piliego, Antonio Ferrari, Vittorio Marra, Adolfo Rizzo, Cesarino Perrone, Antonio Camassa, Giuseppe Rossetti, Tommaso Vigneri.

Pure undici gli indagati assegnati ai domiciliari: Armando Mautarelli, Gianluca Pisani, Giovanni De Nuzzo, Mauro De Feudis, Claudio Annese, Cosimo Bagnato, Grazia Cito, Daniele Di Campi, Francesco Perrino, Salvatore Perrino, Ivo Grifoni. Un'altra persona è deceduta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Appalti Asl: ecco chi è stato arrestato

BrindisiReport è in caricamento