menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Devastano i fondali per pescare datteri: arrestati due brindisini

Un 52enne e un 29enne sorpresi dai carabinieri con 7 chili di pescato subito dopo la riemersione, in località Costa Morena

BRINDISI – Avevano frantumato con un martello le rocce dei fondali per fare incetta di datteri, ma quando sono riemersi c’erano i carabinieri ad attenderli. Due brindisini rispettivamente di 52 e 29 anni sono stati arrestati (e subito rilasciati) per aver furto aggravato e inquinamento ambientale. E' accaduto ieri (sabato 13 marzo) in località Punta della Torrace, a Costa Morena.

I due avevano prelevati ben 7 chilogrammi di datteri di mare dal fondale. Sia il pescato che il martello utilizzato per rompere le rocce, provocando un danno gravissimo all’ecosistema marino, sono stati posti sotto sequestro. Entrambi devono rispondere del reato di furto aggravato e inquinamento ambientale. L’autorità giudiziaria ne ha disposto l’immediata scarcerazione. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento