menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ammanchi di cassa, furto di energia: arresti a San Michele e Oria

A Latiano identificato autore di una truffa online, vittima una donna di 35 anni

San Michele Salentino: arrestato barista dalla mano lunga

I carabinieri della stazione di San Michele Salentino hanno arrestato in flagranza di reato un uomo di 38 anni, impiegato come barista in un locale della cittadina, dove si verificavano da giorni piccoli ammanchi di cassa. Ma, banconota dopo banconota, il “buco” aveva toccato i 400 euro, a partire dall’inizio di settembre. Fatale al sospettato è stata l’ultimo biglietto da 20 euro.

Infatti il barista non sapeva di essere sotto osservazione, e quando abilmente, senza farsi notare dal resto del personale, ha prelevato la banconota dal registratore di cassa infilandola nel borsello, è rimasto incastrato. Ora dovrà rispondere di appropriazione indebita, quale sia stata la motivazione dei prelievi pressoché giornalieri. Su disposizione del pm di turno è stato condotto agli arresti domiciliari.

Oria: arrestata pure l’amica del latitante, per furto di elettricità

La notte di venerdì scorso era stato tratto in arresto nelle campagne di Oria, ad opera dei carabinieri della compagnia di Francavilla Fontana, Oria e dell’Aliquota di primo intervento di Brindisi, il 32enne Alessandro Castrovillari, ricercato dal 22 luglio scorso in seguito ad una condanna per rapina. Al momento della cattura, avvenuta in una casa rurale di contrada Portaccio, c’era una donna di 36 anni, e nel corso della perquisizione era insorto il sospetto che l’abitazione fosse allacciata abusivamente alla rete Enel.

I carabinieri sono poi tornati sul posto con tecnici della società elettrica, ed effettivamente è stato accertato il furto di energia elettrica mediante l’installazione di un by-pass al contatore. Da una prima valutazione, il danno stimato si aggira ai 7.000 euro. L’impianto è stato messo in sicurezza dal personale di Enel Distribuzione e la donna è stata arrestata per il furto di energia elettrica.

Latiano: truffa online col “Bimby”, scoperto e denunciato l’autore

Era un 55enne di Mirandola (Modena) il truffatore che aveva ingannato una donna di 35 anni di latinao, che pensava di aver acquistato online un elettrometrico “Bimby”. Lo hanno scoperto i carabinieri della stazione di Latiano, ai quali la vittima si era rivolta dopo vani tentativi di ottenere la restituzione del denaro dal soggetto in questione.

L’uomo, rappresentante di commercio con a carico diverse vicende di natura penale, dopo aver messo in vendita su una piattaforma commerciale online l’apparecchio elettronico aveva riscosso dalla vittima 1200 euro versati tramite Postepay, poi aveva troncato i contatti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento