rotate-mobile
Cronaca Carovigno

Arresti e denunce in vari Comuni

Arresti in esecuzione di provvedimenti della magistratura, e denuncia a piede libero in seguito ad appositi servizi, costituiscono il bilancio di attività condotte nelle ultime ore dai carabinieri della compagnia di S.Vito dei Normanni e delle stazioni dipendenti. Tre gli arresti su ordini di carcerazione per pene definitive, tutte eseguite dai militari della stazione di Carovigno.

Arresti in esecuzione di provvedimenti della magistratura, e denuncia a piede libero in seguito ad appositi servizi, costituiscono il bilancio di attività condotte nelle ultime ore dai carabinieri della compagnia di S.Vito dei Normanni e delle stazioni dipendenti. Tre gli arresti su ordini di carcerazione per pene definitive, tutte eseguite dai militari della stazione di Carovigno.

Gli arrestati sono Michele Taliento, 58enne da Carovigno, per furto aggravato: deve espiare la pena di 3 anni 3, 6 mesi e 5 giorni. Un altro ordine di carcerazione ha colpito Giovanni Colella, 36 anni, di Ostuni, il quale, sempre per furto aggravato, deve scontare 2 anni, 5 mesi e 8 giorni reclusione; mentre Salvatore Brina, 53enne da Ostuni, ancora per furto aggravato, deve espiare la pena di 2 anni, 6 mesi e giorni 11 di reclusione.

A Latiano, i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia hanno denunciato a piede libero M.D., un soggetto che assalito dall'ira perché due meccanici si erano rifiutati di riparagli l'automobile, li aveva minacciati entrambi con una pistola scacciacani (rischiando di prendersi un bel colpo di chiave inglese se i due si fossero accorti che l'arma era finta). Perché i meccanici avevano rifiutato tale cliente? Perché sapevano che non avrebbe potuto pagare.

Sempre a Latiano, ma dai carabinieri della stazione locale, è stato deferito a piede libero per detenzione di sostanze stupefacenti il 33enne P.F., che nel corso di una perquisizione personale è stato trovato in possesso di 3 grammi di marijuana. E il Norm, per chiudere con Latiano, ha fermato durante i controlli in città un 28enne di Torre S. Susanna, V.G., che se ne andava in giro in auto malgrado fosse stato colpito da foglio di via del questore per la durata di un anno.

Infine, i carabinieri della stazione di Ceglie Messapica hanno dato esecuzione all'ordine di carcerazione con contestuale decreto di sospensione della pena emesso nei confronti di A.G., 38enne del posto, per ricettazione e falsità ideologica in atto pubblico: deve espiare la pena di mesi 8 e giorni 25 di reclusione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arresti e denunce in vari Comuni

BrindisiReport è in caricamento