menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Evade dai domiciliari: fuga sui tetti alla vista dei carabinieri

Due brindisini, entrambi ai domiciliari, sorpresi su un terrazzo condominiale. Il fuggitivo rintracciato dopo qualche ora

BRINDISI – Entrambi ai domiciliari, sono stati sorpresi mentre chiacchieravano fra di loro su un terrazzo condominiale al rione Sant'Elia. Il 35enne Giuseppe De Pascalis si è dato alla fuga sui tetti, ma è stato rintracciato qualche ora dopo. Il 21enne Ruben Narcisi è stato immediatamente fermato. I fatti si sono verificati fra il pomeriggio e la serata di ieri (venerdì 20 maggio), a Brindisi, nell’ambito di un servizio di controllo del territorio effettuato dai carabinieri della locale stazione. Narcisi era sottoposto ai domiciliari per furto ed evasione. Il secondo, invece, era gravato dallo stesso provvedimento restrittivo, per furto e ricettazione.

I due risiedono nello stesso palazzo ma non potevano incontrarsi senza autorizzazione. Men che meno sul terrazzo. Alla vista dei militari, De Pascalis è fuggito sui tetti, facendo perdere le sue tracce per poi essere rintracciato nel corso della serata. Narcisi, invece, è stato trovato in possesso di un involucro in cellophane contenente 1,2 grammi di marijuana. I due sono stati arrestati e subito scarcerati, per il reato di evasione. Entrambi sono stati riaccompagnati presso le rispettive abitazioni, dove è stata ripristinata la misura, già in essere, dei domiciliari.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

San Donaci, compie 100 anni: auguri a nonna Giovanna

Attualità

"Me contro te" di Gianluca Leuzzi candidato al David di Donatello

social

Sant'Antonio Abate, il Santo del fuoco tra storia e tradizione

Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Scuola e Covid: screening e vaccini per il ritorno in classe

  • Attualità

    E' Anna Lucia Matarrelli la nuova comandante della polizia locale

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento