rotate-mobile
Cronaca

Assalto alle Poste. E via col bottino

OSTUNI - Ore 12.30: panico nell’Ufficio postale. I banditi hanno fatto irruzione in un orario di punta presso la sede 3 delle Poste di Ostuni, in via Tanzarella, alle spalle della centralissima via Giovanni XXIII. Una incursione rapida, priva di intoppi e che avrebbe fruttato, stando ad una prima stima eseguita dagli operatori dell’agenzia circa 1.200 euro. Due i banditi, armati di coltello e con il volto travisato da una calzamaglia, che hanno fatto irruzione all’interno degli Uffici, utilizzando l’ingresso principale. Un terzo complice sarebbe rimasto all’esterno delle Poste, fungendo da palo ed autista.

OSTUNI - Ore 12.30: panico nell?Ufficio postale. I banditi hanno fatto irruzione in un orario di punta presso la sede 3 delle Poste di Ostuni, in via Tanzarella, alle spalle della centralissima via Giovanni XXIII. Una incursione rapida, priva di intoppi e che avrebbe fruttato, stando ad una prima stima eseguita dagli operatori dell?agenzia circa 1.200 euro. Due i banditi, armati di coltello e con il volto travisato da una calzamaglia, che hanno fatto irruzione all?interno degli Uffici, utilizzando l?ingresso principale. Un terzo complice sarebbe rimasto all?esterno delle Poste, fungendo da palo ed autista.

Superato l?uscio, i due banditi armati sarebbero entrati subito in azione. Faccia camuffata, arma da taglio in pugno e con fare minaccioso i malviventi si sarebbero diretti verso le casse, raccattando il denaro contante. La coppia ci ha messo ben poco a ripulire le casse. E dopo aver caricato le banconote in una busta, i due malviventi hanno tolto il disturbo, raggiungendo il terzo complice in attesa a bordo di un?utilitaria (qualcuno avrebbe riconosciuto una Fiat Punto), dandosi rapidamente alla fuga.

Sul posto, raccolta la segnalazione dal personale delle Poste, sono accorsi i militari della locale stazione dei carabinieri, coordinati dal comandante Domenico Barletta, e gli agenti del Commissariato di Pubblica sicurezza della Città bianca, guidati dal vice questore Francesco Angiuli. La dinamica della rapina resta ancora da chiarire nei particolare. Ma pare che i giovani si siano concentrati soltanto sulle casse, risparmiando gli utenti in coda agli sportelli, che hanno vissuto comunque minuti di terrore, temendo di essere aggrediti e a loro volta rapinati.

Polizia e carabinieri hanno avviato immediatamente la caccia ai malfattori. Nella stessa mattinata di ieri gli inquirenti hanno raccolto elementi utili a ricostruire le fasi della rapina. Ascoltato a lungo anche il personale dell?Ufficio postale, al fine di assumere tutte le informazioni necessarie. Le indagini proseguono a tutto campo, con l?ausilio delle immagini riprese dalle telecamere a circuito chiuso in dotazione alla struttura. Non si escludono prossimi sviluppi, in merito anche all?individuazione dei rapinatori.

Aggiornamento: al vaglio delle forze dell?ordine ci sarebbe già la posizione di alcuni giovani, fermati in serata, al termine di una specifica attività investigativa. Gli agenti del commissariato di Pubblica sicurezza della Città bianca, alla luce degli elementi raccolti, starebbero valutando indizi e prove a carico di almeno tre persone. Probabili e sginficativi sviluppi potrebbero dunque esserci nella mattinata di domani.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assalto alle Poste. E via col bottino

BrindisiReport è in caricamento