menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Associazioni onlus brindisine sostenute da festival internazionale

Sono due gli enti benefici brindisini scelti come cause da supportare sul sito dell’Impact Docs Awards, festival del documentario con sede a La Jolla, California. Un’occasione importante per Oltre l’orizzonte, cooperativa sociale che si occupa di persone affette da disabilità, e Liberando le ali, associazione che ha al suo attivo diversi eventi a carattere benefico, che così potranno godere di una vetrina internazionale per tentare di sensibilizzare più persone possibile.

BRINDISI - Sono due gli enti benefici brindisini scelte come cause da supportare sul sito dell’Impact Docs Awards, festival del documentario con sede a La Jolla, California, che ha come obiettivo la promozione di filmmaker che, con il proprio lavoro, si confrontano con tematiche sociali critiche. Un’occasione importante per Oltre l’orizzonte, cooperativa sociale che si occupa di persone affette da disabilità, e Liberando le ali, associazione che ha al suo attivo diversi eventi a carattere benefico, che così potranno godere di una vetrina internazionale per tentare di sensibilizzare più persone possibile.

Ad unire queste associazioni cittadine, strettamente legate al territorio, a un festival sul cinema documentario dall’altra parte del mondo, il brindisino Ciro Patronelli, sergente del Battaglione San Marco e organizzatore di eventi benefici. Tutto ha inizio nel 2012 quando il filmmaker Carlo Christian Spano decide di raccontare le attività del contingente italiano in Afghanistan, nasce così “Missione Grado”, documentario, diviso in nove capitoli, sulla vita in missione.

Il marò Ciro Patronelli nel carcere femminile di Herat (ph A.Alpozzi)Tra le strade polverose di Herat, Spano fa la conoscenza del sergente Patronelli, che diventerà il protagonista del primo dei nove capitoli del film. Il filmmaker nota subito la predisposizione del sottufficiale brindisino che, tra gli orfanotrofi e le carceri di correzione afgane, decide di iniziare ad aiutare i bambini del luogo. Piccole azioni, per tentare di tenere accesa la speranza nelle menti dei piccoli afgani, che d’allora non si sono più fermate, portando l’impegno di Patronelli dietro i diversi eventi benefici organizzati soprattutto sul territorio brindisino.

Quando “Missione Grado” viene selezionato dalla giuria dell’Impact Docs Awards, viene proposto a Spano di scegliere qualche organizzazione con lo scopo di offrire visibilità. Qui entra in gioco il sergente brindisino; Spano si ricorda del militare con una propensione ad aiutare gli altri e decide di supportare le attività di beneficenza che impegnano il sottufficiale. Così due piccole, ma preziose, realtà benefiche brindisine si ritrovano a dividere la pagina, sul sito del festival statunitense, dedicata alle cause da supportare, con associazioni brasiliane, keniote e indiane.

“Sono veramente felice - spiega a BrindisiReport.it - ogni tanto fa bene ricevere questi attestati di fiducia, sta a significare che l’attività portata avanti con le associazioni procede bene. Spero che questa opportunità ci permetta di migliorare. La cosa più importante è continuare ad aiutare chi ne ha veramente bisogno”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

social

Festa della mamma: quando si festeggia e perché

Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid in Puglia, prosegue il calo dei posti letto occupati

  • Attualità

    Il razzo spaziale cinese cade vicino alle Maldive: Puglia "risparmiata"

  • Annunci

    Sfratti Parco Bove: il segretario Cobas martedì davanti al gup

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento