rotate-mobile
Cronaca

Attentato incendiario a pescheria

BRINDISI - Fiamme al mercato ortofrutticolo di via Fulvia, nel rione Cappuccini. Un incendio di probabile origine dolosa ha devastato l'ingresso della pescheria Tsunami, presa in gestione poco meno di un mese fa da una coppia di coniugi.

BRINDISI - Fiamme al mercato ortofrutticolo di via Fulvia, nel rione Cappuccini. Un incendio di probabile origine dolosa ha devastato l'ingresso della pescheria Tsunami, presa in gestione poco meno di un mese fa dalla coppia di coniugi Raffaele Martellotti e Paola Riso. All'esterno del locale, immediatamente a ridosso della saracinesca, sono state trovate tracce di plastica fusa: forse i residui di una bottiglia contenente liquido infiammabile utilizzata per dar fuoco al negozio di prodotti ittici.

Stando a una prima ricostruzione dell'episodio, moglie e marito hanno chiuso l'attività intorno alle 20 e 45. Circa 20 minuti più tardi, un residente ha visto fuoriuscire dal negozio una colonna di fumo nero e ha subito chiesto l'intervento dei vigili del fuoco attraverso il 115. Giunti sul posto nel volgere di pochi minuti,.i pompieri hanno domato il rogo prima che questo potesse devastare l'interno dell'immobile.

Le fiamme, alimentate anche dalla retina di plastica installata sulla porta, sono rimaste circoscritte alla saracinesca e all'insegna della pescheria. Una capannello di curiosi nel frattempo radunatosi davanti all'edificio è stato tenuto a debita distanza dagli agenti della Sezione volanti per ragioni di sicurezza e per non intralciare le operazioni di spegnimento delle fiamme.

Informati dell'accaduto dai poliziotti, Martellotti e la consorte sono rientrati immediatamente in via Fulvia. Fortunatamente, il banco frigo e il bancone dell'attività sono stati completamente risparmiati dall'incendio. I locali situati al piano superiore dello stabile non sono stati neanche lambiti dal rogo.

Gli esperti della scientifica sono giunti sul posto per effettuare i rilievi del caso. Il ritrovamento di un pezzo di plastica sul gradino di ingresso dell'attività lascia pensare che qualcuno possa aver appiccato il fuoco dall'esterno, per poi dileguarsi nell'oscurità. La struttura non è dotata di telecamere, ma gli investigatori acquisiranno le immagini riprese dagli impianti di videosorveglianza situati nelle vicinanze. Nelle prossime ore, i commercianti raggiungeranno la questura per sporgere denuncia.

 

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Attentato incendiario a pescheria

BrindisiReport è in caricamento