Domenica, 21 Luglio 2024
Cronaca Fasano

In ospedale a seguito di caduta, poche ore dopo muore in casa: 3 indagati

Disposta l'autopsia sul corpo di un 57enne trovato privo di vita lo scorso 17 marzo. Il giorno prima era caduto all'interno di una struttura per persone con disabilità

FASANO – La Procura della repubblica di Brindisi ha avviato un’inchiesta sul decesso di un uomo di 57 anni di Pezze di Greco, frazione di Fasano, che la mattina di giovedì scorso (17 marzo) è stato trovato privo di vita nella sua abitazione. Il giorno prima era stato dimesso dall’ospedale Perrino di Brindisi, dove era stato ricoverato a seguito di una caduta avvenuta presso una struttura per persone con disabilità situata nel Brindisino. Nella giornata di domani (giovedì 24 marzo) il pm Giovanni Marino affiderà l’incarico per l’esame autoptico al medico legale Davide Ferorelli. La Procura si avvarrà inoltre di una perizia dello psichiatra Gabriele Martinelli. Il procedimento è stato avviato per fare chiarezza sulle cause del decesso. Tre persone sono indagate: due per il reato di responsabilità colposa per morte o lesioni personali in ambito sanitario; la terza per omicidio colposo a seguito di responsabilità mediche. 

Il 57enne da tempo si recava, più giorni alla settimana, presso la struttura in cui la mattina del 16 marzo è avvenuta, in circostanze da chiarire, la rovinosa caduta. Da lì è stato condotto presso l’ospedale Perrino, dove è stato sottoposto a una tac e agli esami di routine. In tarda serata le dimissioni ed il rientro nell’abitazione di famiglia, a Pezze di Greco. La mattina successiva i familiari lo hanno trovato privo di vita, riverso su una sdraio, nella stanza utilizzata per fare il bucato. Per terra vi erano chiazze di sangue. I soccorritori del 118 non hanno potuto far altro che accertare il decesso. Sul posto, per i rilievi del caso, anche i carabinieri. 

Da allora la salma è sotto sequestro, a disposizione della magistratura. Tre fratelli del 57enne sono assistiti legalmente dall’avvocato Pasquale Di Natale. Uno dei medici indagati è invece difeso dall'avvocato Rosario Almiento. Nella giornata di domani dovrebbero essere formalizzate anche le nomine dei consulenti di parte che presenzieranno all'esame autoptico, in rappresentanza degli indagati e dei familiari del deceduto. 

Articolo aggiornato alle ore 14:55

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In ospedale a seguito di caduta, poche ore dopo muore in casa: 3 indagati
BrindisiReport è in caricamento