Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca Ostuni

Badante ruba monili d'oro e denaro da casa di un'anziana, denunciata

Una donna di nazionalità rumena residente a Ostuni, C.B., 43 anni è stata denunciata dai poliziotti del locale commissariato di polizia per furto aggravato e continuato perché durante il periodo di permanenza in casa di un'82enne, L.G. dove ha svolto il ruolo di badante

OSTUNI – Una donna di nazionalità rumena residente a Ostuni, C.B., 43 anni è stata denunciata dai poliziotti del locale commissariato di polizia per furto aggravato e continuato perché durante il periodo di permanenza in casa di un’82enne, L.G. dove ha svolto il ruolo di badante si è impossessata di monili d’oro, oggetti, abbigliamento e accessori preziosi e denaro contante per oltre tremila euro. La donna è stata fermata poco prima che lasciasse definitivamente l’abitazione della vittima perché il suo lavoro era terminato: nelle valigie aveva parte della refurtiva. Era anche riuscita a ottenere la liquidazione. la refurtuva recuperata-2

Le indagini, coordinate dal vice questore Francesco Angiuli, sotto la direzione del pubblico ministero Antonio Costantini, sono state avviate quando l’anziana donna, costretta a letto per alcuni mesi a causa di una frattura, ha notato nel corso del tempo, strani e numerosi ammanchi di discrete somme in denaro dai 50 ai 100 euro (che nel totale sono diventate circa tremila euro) e dopo aver scoperto, mentre cercava una collana da indossare in occasione di una visita di una parente, che i contenitori dove custodiva i monili d'oro e alcuni oggetti di valore, erano vuoti. La badante rumena era l’unica estranea che aveva accesso alla casa. Le indagini, quindi, si sono dirette alla donna. Durante un servizio di pedinamento è stato accertato che la rumena si recava spesso in un negozio “Compro oro” del posto.

Nella mattinata di oggi, sabato 2 maggio, i poliziotti sono entrati in azione bloccando la rumena poco prima che lasciasse definitivamente la casa dell’82enne, i controlli contemporaneamente hanno riguardato anche il negozio “Compro oro” dove la badante si era recata in più occasioni. E’ stato accertato che C.B., in ben quattro occasioni, aveva venduto numerosi oggetti in oro e argento, per un valore complessivo di oltre 3500 euro, è stato accertato che si trattava  di tutti gli oggetti trafugati dalla casa dell’anziana assistita. La gran parte di questi sono stati recuperati e restituiti alla donna insiem ad anelli e orecchini in oro, costose borse, oggetti in porcellana¸ costosi capi di biancheria da corredo, bracciali in avorio, scarpe di pregio, bottiglie di costosi liquori, costose cinture ed altri oggetti di pregio che la badante aveva già chiuso all’interno della propria valigia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Badante ruba monili d'oro e denaro da casa di un'anziana, denunciata

BrindisiReport è in caricamento