menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fucilate contro un'auto per rapinare il carico di lumache

La notte scorsa sulla Brindisi-San Pietro. Intercettati dalle forze dell'ordine i banditi con il veicolo della vittima, poi fuggiti a piedi

BRINDISI – Sapevano benissimo cosa trasportava la vittima, i quattro banditi che la scorsa notte attorno alle 20,40 sulla ex statale 16 tra Brindisi e San Pietro Vernotico, hanno sparato alcuni colpi di fucile per indurre il conducente di una Fiat Multipla a fermarsi: un grosso carico di lumache, circa tre quintali. Gente violenta, ora attivamente ricercata dalla Squadra mobile e dai dai carabinieri della compagnia del capoluogo e del Nucleo investigativo provinciale.

Gli stessi militari che poco dopo il fatto sono riusciti anche a intercettare nei pressi della zona industriale l’auto che i malviventi avevano rapinato assieme al suo carico. Ma gli individui a bordo, non potendo sottrarsi all’inseguimento, hanno abbandonato la Fiat Multipla allontanandosi a piedi nei campi attorno alla litoranea che conduce a Cerano. Sull'auto sono stati effettuati rilievi da parte della Polizia scientifica.

Una volante in servizio serale

La rapina è avvenuta nei pressi del distributore Tamoil in prossimità dell’incrocio tra la ex 16 e la provinciale per Tuturano. In quella zona si trova un luogo di appuntamento tra chi vende e acquista le lumache raccolte nelle campagne. Roba costosa: il valore di quelle trasportate dalla vittima della rapina è stato calcolato in 1.500 euro. E non è la prima volta che la gente impegnata nelle trattive viene presa di mira da malviventi.

Nel caso della scorsa notte, la persona alla guida della Fiat Multipla è stata prima affiancata da quattro sconosciuti a bordo di una Panda di colore bianco (rubata), poi è stata costretta a fermarsi quando due degli occupanti dell’altra auto sono scesi dall’utilitaria e gli sono andati incontro, esplodendo alcuni colpi di fucile da caccia nella sua direzione. Al proprietario della Multipla non è restato altro che abbandonare il veicolo e scappare.

L’allarme giunto subito dopo alla sala operativa del comando provinciale dell’Arma e in questura ha innescato le ricerche immediate dei responsabili da parte di pattuglie di agenti della Sezione volanti, del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia e del Nucleo investigativo provinciale dei carabinieri, che hanno incrociato nei pressi del canile comunale in Contrada S. Lucia la Fiat Multipla di cui i banditi si erano impadroniti. I quali, come già detto, sono stati costretti ad abbandonare veicolo e bottino e a fuggire nelle campagne circostanti, braccati per ore dai carabinieri e dalla polizia, ma al momento senza esiti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento