Cronaca

Bel gesto di civiltà ad Acque Chiare: i volontari puliscono la spiaggia

Fra i tanti episodi di inciviltà che purtroppo pervadono Brindisi, c'è spazio anche per iniziative cariche di ottimismo, senso civico e tanta buona volontà , come quella che nel pomeriggio di ieri (29 maggio) ha visto protagonisti alcuni volontari che hanno pulito la spiaggia libera di località Acque Chiaree

BRINDISI – Fra i tanti episodi di inciviltà che purtroppo pervadono Brindisi (uno dei più recenti,  il raid vandalico ai danni dei bagni del parco Cillarese),  c’è spazio anche per iniziative cariche di ottimismo, senso civico e tanta buona volontà , come quella che nel pomeriggio di ieri (29 maggio) ha visto protagonisti alcuni volontari che si sono dati appuntamento in località di Acque Chiare, lungo la strada litoranea a nord di Brindisi, nell’ambito dell’evento “Puliamo la spiaggia”. I volontari puliscono la spiaggia di Acque Chiare-2

Si tratta di una manifestazione promossa e organizzata da Fabrizio Di Rienzo e Vincenzo De Nigris, con lo scopo di ripulire una porzione di litorale inondata e oscurata dai rifiuti. I ragazzi hanno creato un evento sul social network Facebook per cercare di coinvolgere quanta più gente possibile. Nonostante il passaparola, la partecipazione è stata esigua, ma incoraggiante visti i risultati ottenuti. 

I ragazzi hanno contattato anche la ditta che espleta il servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani, Ecologica Pugliese, dalla quale hanno ottenuto la disponibilità a rimuovere i sacchi carichi di rifiuti lasciati a ridosso della battigia.

Gli organizzatori confermano che questa sarà solo una delle tante iniziative che intendono promuovere e invitano la comunità ad una maggiore partecipazione  per proseguire assieme sulla scia di un interesse generale verso la “meravigliosa litoranea brindisina - dice Fabrizio – che ahimè, purtroppo, non viene valorizzata come si dovrebbe”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bel gesto di civiltà ad Acque Chiare: i volontari puliscono la spiaggia

BrindisiReport è in caricamento