menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'ubicazione esatta della cassa con le bombe da mortaio

L'ubicazione esatta della cassa con le bombe da mortaio

Bombe da mortaio a Punta Riso

BRINDISI – La Capitaneria di Porto ha emesso un’ordinanza di interdizione dello specchio d’acqua prospiciente la diga di Punta Riso, in seguito al ritrovamento di una cassa contente munizioni da mortaio. Alla rimozione provvederà il Nucleo Sdai della Marina Militare.

BRINDISI - La Capitaneria di Porto ha emesso un'ordinanza di interdizione dello specchio d'acqua prospiciente la diga di Punta Riso, in seguito al ritrovamento di una cassa contente munizioni da mortaio. Pubblicato martedì sul sito internet della Guardia costiera di Brindisi (www.guardiacostiera.it/brindisi/), il provvedimento sarà esecutivo fino a quando il presunto contenitore di bombe non verrà rimosso dai fondali.

L'intervento di bonifica dell'area (lo specchio acqueo compreso entro i 200 metri dalla zona di mare centrata sul punto di coordinate latitudine 40°39'45,499" nord e longitudine 017°58'44,419" est all'interno del porto di Brindisi - interno diga di Punta Riso) verrà eseguito dagli specialisti del Nucleo Sdai del Raggruppamento Subacqueo Incursori "Teseo Tesei", corpo d'elite della Marina Militare.

Nel periodo di vigenza dell'ordinanza, tale area resterà interdetta alla navigazione, all'ancoraggio, alla pesca, al transito e alla balneazione e ad ogni altra attività in mare. Il divieto non è ovviamente esteso ai mezzi della Guardia Costiera, delle forze di polizia o comunque impegnati nelle operazioni di bonifica, che "adottano ogni cautela per la salvaguardia della vita umana in mare, della sicurezza della navigazione marittima e per la tutela dell'ambiente marino".

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento