Sabato, 23 Ottobre 2021
Cronaca

Brindisi: arrestato ex marito per violazione del divieto di avvicinamento

A Villa Castelli invece denunciato 60enne che ha danneggiato i contatori di gas e acqua della sorella, per dissidi sull'eredità

Uno stalker e un fratello piuttosto violento in due episodi di cui si sono occupati rispettivamente i carabinieri di Brindisi, e quelli di Villa Castelli. Il primo è stato arrestato, il secondo denunciato per danneggiamento. Nel mirino, due donne: una ex moglie, e la sorella anziana del denunciato nel secondo caso.

I Carabinieri della Sezione radiomobile della compagnia di Brindisi hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare domiciliare, emessa dal gip nei confronti di un 48enne del luogo. L’uomo, il 27 febbraio scorso, era stato sottoposto alla misura coercitiva personale del divieto di avvicinamento ai luoghi abitualmente frequentati dalla persona offesa, l’ex moglie.

Ciò in seguito alla denuncia presentata da quest’ultima nei suoi confronti per i reati di atti persecutori e violazione degli obblighi di assistenza familiare. L’odierno provvedimento, maggiormente afflittivo, è scaturito dalle segnalazioni degli stessi carabinieri circa reiterate violazioni delle prescrizioni da parte dell’uomo.

I carabinieri della stazione di Villa Castelli, invece, a conclusione di attività d’indagine scaturita dalla querela presentata da una donna 69enne del luogo, hanno deferito in stato di libertà, per danneggiamento aggravato, un bracciante agricolo 60enne, fratello della denunciante.

In particolare, l’uomo, a causa di dissidi familiari riconducibili a liti ereditarie, ha danneggiato gli sportelli della cassetta dei contatori del gas e dell’acquedotto istallati sulla pubblica via, dell’abitazione di pertinenza della sorella.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brindisi: arrestato ex marito per violazione del divieto di avvicinamento

BrindisiReport è in caricamento