Gara per l’acquisto di 550 lepri: “Ripopolamento faunistico”

Appalto per 70mila euro indetto dall’Ambito territoriale di caccia di Brindisi: offerte al ribasso

SAN VITO DEI NORMANNI – “Lepri adulte” del peso “minimo di 3,5 chili” destinate al ripopolamento faunistico: l’Ambito territoriale di caccia della provincia di Brindisi ha indetto una gara per la fornitura di 550 “Lepus europaeus”, partendo da 70mila euro.

La gara

Non saranno contenti gli animalisti. Ma il bando è stato pubblicato oggi. L’aggiudicazione avverrà con il criterio del minor prezzo, determinato sulla base del ribasso. Le lepri dovranno provenire da un “centro privato di produzione della selvaggina, autorizzato dalla Regione di competenza nel territorio nazionale” e dovranno avere caratteristiche particolari.

Le lepri

Nel testo si legge, infatti, che le lepri dovranno essere “preambientate all’interno di un recinto per un minimo di 30 giorni consecutivi sino alla data della cattura”. Tale recinto dovrà essere nella piena ed esclusiva disponibilità della ditta e dovrà avere una dimensione tale da permettere la presenza delle lepri offerte, “considerando una densità massima di un capo ogni cento metri quadrati”. La liberazione delle lepri dovrà essere effettuata alla presenza del veterinario incaricato dall’Ambito territoriale di caccia che ha sede a San Vito dei Normanni.

“Solo le lepri ritenute idonee dal veterinario e, pertanto, munite di microchip, verranno liberate all’interno del recinto”. Dovranno essere “sane, vitali, dell’età minima di un anno e in piena maturità sessuale, fertili” nonché “esenti da traumi e da qualsiasi malformazione o malattia”.

“Tutte le lepri dovranno essere stati sottoposti a profilassi igienico-sanitaria, secondo quanto previsto dalla legge e dovranno essere accompagnati dai certificati sanitari rilasciati dalla Asl di competenza, attestanti il benessere degli animali e le ottime condizioni della selvaggina”.

La stagione di ripopolamento

La durata dell’appalto è limitata alla stagione di ripopolamento 2019-2020 e la consegna dovrà avvenire nel periodo di tempo compreso fra il 10 e il 14 febbraio 2020. Non potranno essere consegnate prima della chiusura della stagione venatoria in Puglia e dopo il 30 aprile del prossimo anno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le domande dovranno essere presentate entro il prossimo 22 novembre (ore 12) presso la sede dell’Ambito territoriale di caccia, a San Vito, in viale della Libertà

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uccisa in casa insieme al fidanzato: lavorava all'Inps di Brindisi

  • Regionali, Amati il più votato: ecco tutte le preferenze nel Brindisino

  • Elezioni regionali, amministrative e referendum: l'affluenza finale

  • In auto con 18 chili di cocaina: sequestro da due milioni nel Brindisino

  • Covid: 12 positivi dopo un ricevimento, chiuso un asilo nido

  • Furto al bancomat con inseguimento: banditi cadono in strapiombo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento