Cronaca

Irreperibile dal 6 luglio: catturato Raffaele Brandi, era in una villetta al mare

A rintracciarlo gli agenti della Squadra mobile di Brindisi, coordinati dal vice questore aggiunto Rita Sverdigliozzi, al termine di una complessa attività investigativa

BRINDISI – Sorpreso mentre riposava all’ombra nel patio di una villetta a Torre Santa Sabina, marina di Carovigno, Giuseppe Raffaele Brandi, 64 anni, irreperibile dal 6 luglio scorso, da quando cioè sfuggì all’esecuzione di un provvedimento di carcerazione ad una pena definitiva di anni 11 e mesi 9 di reclusione per associazione mafiosa, estorsione aggravata ed altro. A rintracciarlo gli agenti della Squadra mobile di Brindisi, coordinati dal vice questore aggiunto Rita Sverdigliozzi, al termine di una complessa attività investigativa. La cattura risale al pomeriggio di oggi, mercoledì 31 luglio, Brandi alla vista dei poliziotti non ha opposto resistenza.

C ondanne definitive per i fratelli Brandi

Il 64enne, elemento di spicco della criminalità organizzata brindisina, è anche coinvolto nell’operazione Incanto della Squadra mobile brindisina che il 15 luglio scorso arrestò quattro persone per estorsione aggravata e turbativa d’asta. Raffaele Brandi è difeso dall'avvocato Mario Guagliani, che molto probabilmente ricorrerà al tribunale del Riesame per ottenere un regime diverso per il proprio assistito. 

“Il Questore di Brindisi sottolinea l’importanza dell’arresto odierno in quanto denota la reattività delle Forze di Polizia nel contrasto alla criminalità organizzata. Sono in corso indagini per accertare la rete di protezione di cui il Brandi ha certamente goduto nel periodo di latitanza”. Si legge in una nota inviata dalla Questura, domani alle 10 durante una conferenza stampa verranno rese note le modalità dell’arresto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Irreperibile dal 6 luglio: catturato Raffaele Brandi, era in una villetta al mare

BrindisiReport è in caricamento