Domenica, 1 Agosto 2021
Cronaca

E' ai domiciliari ma detiene cocaina in casa. E minaccia i carabinieri

Nei guai un 27enne di Brindisi dopo i controlli dei militari. Scoperti 2,5 grammi di droga e 1.635 euro, ritenuti provento dell'attività di spaccio

BRINDISI - Non solo viene colto con la cocaina dentro casa, ma proferisce minacce nei confronti dei carabinieri. I militari della compagnia - sezione radiomobile - di Brindisi hanno arrestato un 27enne del luogo per minaccia a pubblico ufficiale e illecita detenzione di sostanza stupefacente. In particolare, durante una perquisizione eseguita dai carabinieri presso il domicilio dove si trovava agli arresti domiciliari, l'uomo è stato trovato in possesso di 2,5 grammi di cocaina suddivisi in 3 dosi, vario materiale per il confezionamento dello stupefacente e 1.635 euro in banconote di piccolo taglio, considerati illecito provento di spaccio; il tutto è stato sottoposto a sequestro. Inoltre, nel corso dell’attività di polizia giudiziaria, il 27enne ha proferito frasi minacciose nei confronti dei militari, per dissuaderli dal compiere le loro funzioni. L’arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato riaccompagnato presso la sua abitazione per proseguire la misura degli arresti domiciliari così come disposto dall'autorità giudiziaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' ai domiciliari ma detiene cocaina in casa. E minaccia i carabinieri

BrindisiReport è in caricamento