Tutte le missioni di Loiacono: Praga, Mosca e Los Angeles. Pagano i brindisini, pure il caffè

Non solo Chisinau, capitale moldava del gemellaggio "fai da te". Ma anche Praga, Los Angeles, Mozyr (Bielorussia) e poi un paio di visite a Roma e una tre giorni a Pescara.

BRINDISI - Non solo Chisinau, capitale moldava del gemellaggio “fai da te”. Ma anche Praga, Los Angeles, Mozyr (Bielorussia) e poi un paio di visite a Roma e una tre giorni a Pescara. In un solo anno solare, il 2013, il presidente del Consiglio Luciano Loiacono (Pd) ha fatto il giro d’Europa, meglio dell’Europa dell’Est con una capatina anche negli Usa.

Il diario dei viaggi è interamente riportato, scontrini e foto inclusi, nelle determine con cui si liquidano i compensi per le spese sostenute.

Ma non è solo per biglietti aerei, pernotti e per pranzi o cene in questo o quel locale che si è fatto affidamento alla carta di credito dell’Economo comunale.

Il libro sul ‘super-pesce’ come omaggio

Il presidente Loiacono, comprensibilmente impensierito dall’ipotesi di giungere a mani vuote nei vari luoghi in cui avrebbe dovuto partecipare (anche a pagamento in un caso) a fiere o eventi per promuovere il territorio brindisino (con quale ritorno di immagine e di danaro per Brindisi?), ha commissionato anche l’acquisto di un lotto di presenti: 110 libri, prodotti da una casa editrice con sede in via Bastioni Carlo V, la Formika editing and advertising di Stefania Malorzo, e scritti da un autore, Sandro Meloni. Si tratta del celebre romanzo brindisino “Romanzo operazione Bullfish” pagato 16 euro a copia per un totale di 1.760 euro con versamento diretto sul conto corrente dell’autore, Meloni, padre del “surfcasting” in Italia.

Di cosa parla il romanzo che risulta scritto in lingua italiana e non tradotto in altre lingue, acquistato su richiesta di Loiacono e “da donare come omaggio dell’amministrazione a personalità rappresentative o in segno di riconoscenza per l’ospitalità ricevuta”?.

il libro operazione bullfish-2La recensione: “Anno 2013, il mare sta morendo. Per certi versi è già morto. La Bionik di Toronto, è incaricata del più importante intervento di biogenesi del millennio: la creazione di un super-pesce, in grado di riprodursi rapidamente in quel mare sterile ed inquinato. Tutto pare dare ragione ai biologi, quando improvvisamente, le nuove creature scompaiono contemporaneamente da tutti i mari del globo. A Dave Barret ed i suoi, il compito di svelare il mistero dei bullfish, un affare che però interessa a tutte le holding della pesca industriale. Intrighi internazionali e lobby del potere economico, mirano ad impossessarsi dei codici di pesca, a tutti i costi. Non si vuole che i bullfish vadano alla comunità dei lavoratori del mare; ma Barret e la Bionik stanno con quest'ultimi.Una sfida impossibile li attende, dove le regole non esistono e i mezzi nemici sono costituiti dai più moderni strumenti di spionaggio militare. Il surf casting ed il long casting, assurgono ad un ruolo assoluto; un immenso potere per chiunque possieda i segreti di queste specialità sportive”.

Ma andiamo con ordine ed elenchiamo, atto per atto, le tappe del tour 2012 – 2013 fatto da Loiacono. Non sappiamo dire se BrindisiReport.it sia stato in grado di procurarsi tutte le determine per la liquidazione per spese di “missione”. Ne abbiamo a disposizione una decina, totale che è sufficiente per spaziare in lungo e in largo per l’emiciclo.

Il forum adriatico-ionico dei giovani, XIV plenaria di Pescara.

Si parte il 28 novembre 2012 per tornare il 30. La spesa è di 351 euro. Loiacono ci va su delega del sindaco Mimmo Consales, partecipa in rappresentanza dell’amministrazione comunale. La presenza di un brindisino la richiede il dirigente del gabinetto del sindaco di Pescara. “Si precisa che la presenza del rappresentante del Comune di Brindisi sarebbe fondamentale nella giornata del 30 data in cui si procederà all’elezione dei nuovi organi del forum stesso o al limite nella giornata del 28 in cui si riunirà il comitato direttivo”.

A Roma per l’evento “Attività arti e mestieri expo 2012”

scontrino-2La decisione di partecipare la formalizza con una nota a margine del programma lo stesso presidente Loiacono. Che cos’è l’evento attività arti e mestieri expo 2012? Si comincia il 14 dicembre (venerdì) con una degustazione: “Artigiani e panettone, alleati per piacere”. Ore 14: un caffè digitale, ore 18 un seminario della Cna, poi ancora incontri sulla filiera agroalimentare, sull’e-commerce come opportunità per gli artigiani, e via dicendo ancora fino al 16 dicembre (domenica). Il Comune spende 106 euro incluso un menù all’autogrill il 14 dicembre, quando vengono ordinati e fatti rimborsare una pizza alpina, 1 pezzo di pizza margherita, l’acqua, e un tiramisù. Poi sempre il 14 lo scontrino da 3 euro di rimborso per una bibita gassata.

A Praga per tre giorni, per la Fiera Holiday World.

Il viaggio ha un costo per il Comune di Brindisi di 321,76 euro. Ci va Loiacono da solo. La relazione è la seguente: “Dal 7 al 10 febbraio si è tenuta la Holiday World di Praga che è considerata una delle più importante fiere del turismo dell’est europeo alla quale ha partecipato anche l’Agenzia Enit per promuovere il turismo italiano presso il pubblico ceco. La partecipazione dello scrivente era finalizzata a intraprendere una serie di contatti con l’Enit e per effettuare una ricognizione necessaria per porre le basi future per eventuali stand di rappresentanza dell’amministrazione per gli anni futuri”.

In merito al viaggio, Loiacono “ha deciso di partire due giorni prima dell’inizio dell’appuntamento fieristico avendo trovato un biglietto aereo di gran lunga più economico rispetto a quanto sarebbe costato nei giorni della fiera. Sempre nell’ottica del risparmio per l’amministrazione ho ritenuto di partire dall’aeroporto di Bari accollandomi le spese di viaggio da Brindisi a Bari”.

Gli scontrini sono incomprensibili, per chi non mastica il ceco e il relativo alfabeto. Si immagina solo cosa possa essere “Rustikal bageta 120g”, ma senza alcuna certezza.

Il Mitt di Mosca.

B2B al MittE’ già assurto agli onori delle cronache. Vi è stata anche un’acquisizione degli atti da parte della polizia giudiziaria. Loiacono ci va con il vicepresidente Pietro Guadalupi (Pdl). Spendono in tutto 1.769 euro, ci restano dal 20 al 23 marzo 2013.

La relazione illustrativa in questo caso è ben più corposa. “La missione istituzionale al Mitt di Mosca, si è resa necessaria per verificare come viene rappresentato e pubblicizzato il nostro territorio da parte dell’Enit e della Regione Puglia nell’ambito di fiere di rilevanza internazionale” oltre che “per esplorare le possibilità economiche e commerciali e di potenziali scambi nell’ottica di possibili iniziative economiche che potrebbero apportare sviluppo e crescita della città”. Iniziative che, possiamo dirlo un anno e mezzo dopo, non sembra che abbiano portato una valanga di opportunità alla città di Brindisi e neanche un turista moscovita in giro per la città.

I due brindisini hanno potuto però prendere atto che: “La fiera molto curata nei dettagli, rappresenta sicuramente una vetrina appetibile per vendere e promuovere il territorio considerata la presenza di un’alta percentuale di facoltosi russi interessati alla Puglia e in particolare a Bari che è sede delle spoglie di San Nicola”.

Precisa: “Sebbene non fossero presenti tour operator brindisini, è stata nostra cura prendere contatti con alcuni tour operator che organizzano charter nel periodo estivo”. Charter Mosca – Bari.

Il gemellaggio “fai-da-te” con Los Angeles e il viaggio negli Usa

scontrino1-2Loiacono parte con un agente di polizia municipale, Cosimo Leo,spendono 1.220 euro, inclusi dei 100 euro che sono serviti per imbarcare il gonfalone per restare negli Usa dal 17 al 24 giugno 2013.

“La missione – si legge nella relazione sempre a firma di Loiacono – fa seguito alla visita avvenuta lo scorso gennaio del venerabile maestro Shi Yan Fan, primo monaco occidentale e ambasciatore della cultura Shaolin che ha avuto i natali a Brindisi” e che risiede a Los Angeles. Cena con il viceministro degli affari esteri della repubblica cinese, poi incontro con il responsabile dell’Istituto di commercio estero di Los Angeles, quindi una serie di tavoli tecnici per la concertazione di strategie comuni.

“Si è persino ipotizzata la possibilità di un volo diretto Brindisi – Los Angeles per i numerosi cittadini pugliesi che risiedono nella importante e famosa città”. Il volo non c’è. Anche perché, va ricordato, l’aeroporto del Salento di Brindisi non è un aeroporto internazionale. E non c’è nessuna compagnia che dall’Italia giunge a Los Angeles con volo diretto, senza fare almeno uno scalo intermedio.

Degustazione vini, per poi concludere che: “Quanto sopra esplicitato ha rappresentato il primo step per l’avvio di proficue relazioni commerciali che stiamo continuando a seguire con attenzione al fine di sviluppare i contatti per la commercializzazione dei prodotti locali”.

Il gemellaggio, quello ‘approvato’, con Mozyr in Bielorussia.

scontrino2-2In questo caso il consiglio comunale ha votato. Sono volati a Mozyr Loiacono e Antonio Pisanelli, dal 29 luglio 2013 al 2 agosto successivo. Spesi in tutto 1.520 euro. Scontrini incomprensibili anche in questo caso, tranne quello del succo di frutta da 2.50 all’autogrill, e di 6,40 sempre all’autogrill per uno sfilatone di salumi misti e una bottiglietta d’acqua. C’è poi pure quello per due caffè espresso all’aeroporto di Vienna.

Dalla cronistoria vanno escluse le ulteriori capatine a Roma, e le numerose trasfertine a Bari (che hanno implicato tutte una spesa di 80 euro al giorno per il Comune).

Gli scontrini e le fatture sono fotocopiati e inseriti negli atti amministrativi. La promozione del territorio è una impresa complessa, un impegno oneroso: il conto va addebitato ai brindisini, inclusa la tazzulella ‘e café. La domanda è ormai un mantra: Brindisi cosa ci ha guadagnato?

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morta la mamma di Albano Carrisi, la sua "origine del mondo"

  • L'ultimo saluto a "Donna Jolanda" tra lacrime e lunghi applausi

  • I fratelli Gargarelli di Brindisi conquistano la finale di Tu sì que vales

  • Bomba, sindaco firma ordinanza per evacuazione: denuncia per chi resta

  • Maxi carico di droga al largo di Brindisi: arrestato uno scafista

  • “Bomba, se esplode città in sicurezza”. Scuole chiuse sabato e lunedì

Torna su
BrindisiReport è in caricamento