Polizia locale by night: sabato in servizio sino all’una, domenica fino alle 24

Da questo fine settimana e per un anno: costo 85mila euro finanziato da contravvenzioni. Sino a fine luglio multe per quasi 800mila euro

BRINDISI – Polizia locale by night, in servizio sino a tardi durante i week-end per garantire maggiore sicurezza e supportare le altre forze dell’ordine: gli agenti municipali di Brindisi lavoreranno il sabato sino all’una, nel periodo estivo, e sino a mezzanotte, nei mesi invernali, così come la domenica e i festivi infrasettimanali. Spesa stimata pari a 85mila euro, da coprire con i proventi delle multe che, sino alla fine dello scorso mese di luglio, hanno sfiorato quota 800mila euro.

Il progetto

Antonio Orefice 3-2Il via libera al prolungamento dell’orario di servizio è arrivato dalla Giunta, in accoglimento della proposta illustrata dal comandante Antonio Orefice, anche all’esito dell’ultima riunione del comitato per l’ordine e la sicurezza e della recente seduta della delegazione trattante. Si tratta di un progetto in chiave sicurezza a partecipazione volontaria, la cui data di partenza coincide con la giornata di oggi. La “prima”, quindi, è prevista per il prossimo fine settimana.

La polizia locale intende essere presente con maggiore “incisività” sul territorio, per “migliorarne la viabilità e la circolazione stradale e per garantire sicurezza”, è scritto nella relazione di accompagnamento alla delibera approvata dalla Giunta (assente solo l’assessore Oreste Pinto). L’Amministrazione intende “potenziare i servizi di vigilanza soprattutto nei festivi e prefestivi in orario serali e notturni”, anche partendo da un indirizzo dato da prefetto negli ultimi anni. In tal modo, il Comune vuole “ampliare e migliorare la sicurezza percepita dai cittadini, prevenendo e reprimendo situazioni di pericolo e contrasto anche alla criminalità”

“Già nel 2018 – è stato ricordato nel testo – il Comune di Brindisi ha attuato un piano di lavoro sinergico tra le forze di polizia a competenza generale che garantisce in modo più efficace il controllo”. In particolare, alla polizia locale è stata delegata la “rivelazione degli incidenti stradali nei centri urbani, con un prolungamento dell’orario di servizio”, oltre ai “controlli in materia di pubblici esercizi di intrattenimento”. Di recente, in sede di riunioni del comitato per l’ordine e per la sicurezza, è stato sollecitato un potenziamento delle attività del corpo di polizia locale, “con prolungamento del turno di servizio sino a mezzanotte”.

I proventi delle multe come finanziamento

Il lavoro extra, quello by night, svolto dai poliziotti municipali sarà finanziato impiegando “i proventi contravvenzionali” . La spesa stimata ammonta a 85mila euro e copre 12 mesi, a far data da oggi e sino al 6 agosto 2020.

Nella relazione che ha ottenuto il via libera dell’esecutivo, è stato precisato che in base al nuovo sistema di misurazione e valutazione della performance collettiva e individuale, “gli obiettivi sono collegati alle risorse assegnate” e che il trattamento economico accessori collegato al risultato del singolo “prevede una quota prevalente di produttività”.

In fase di distribuzione delle risorse, è stato previsto di “stabilire quote premianti legate a una diversificazione dei trattamenti, in ragione sia del miglioramento qualitativo e quantitativo dei servizi erogati ai cittadini, sia per effetto di un incremento dell’orario lavorativo del personale”.

Le fasi

polizia locale viale regina margherita-2Due sono gli step del progetto: il primo dovrebbe concludersi il 3 febbraio del prossimo anno; il secondo il 2 agosto 2020. In entrambi i casi, ci sarà la valutazione degli agenti affidata al dirigente e solo dopo sarà possibile all’erogazione del compenso.

Nel caso in cui non dovessero essere raggiunti gli obiettivi, le economie così ottenute torneranno nella disponibilità del bilancio comunale e, allo stesso tempo, “le eventuali differenze economiche rinvenienti dagli abbattimenti dell’apporto individuale per il raggiungimento degli obiettivi” saranno “ridistribuite fra le unità di personale che hanno realizzato pienamente il progetto”.

Più esattamente, gli 85mila euro destinati al progetto,  vengono “assegnate per il 35 per cento per il numero dei dipendenti partecipanti, mentre il restante 65 in relazione al peso degli obiettivi gestionali” tenuto conto del numero di ore di lavoro e  dei giorni della settimana ordinari, festivi e prefestivi. E ancora: “Nella valutazione del dipendente che partecipa al progetto, si dà luogo a detrazioni secondo il criterio della progressività, al determinarsi delle assenze”.

Gli indicatori di efficacia

Per la valutazione del personale, sono stati previsti alcuni “indicatori” che avranno il loro peso “al fine dell’erogazione del compenso”: “numero 500 violazioni accertate al Codice della Strada, 15 incidenti stradali rivelati e 150 veicoli controllati”. Il livello di conseguimento degli obiettivi verrà monitorato attraverso la compilazione del rapporto di servizio giornaliero da parte degli operatori in turno, con l’indicazione di tutte le attività svolte.

I week-end

Le giornate di sabato lavorative saranno 52, con la previsione di quattro persone all’esterno per due ore: nel periodo invernale dalle 22 alla mezzanotte, mentre nel periodo estivo, dalle 23 sino all’una. Sessanta sono le domeniche e i festivi infrasettimanali: tre operatori all’esterno per due ore, sia in inverno che in estate dalle 22 alle 24.

“Per manifestazioni ed eventi non ancora programmati e per attività di controllo” sono state previste “35 giornate lavorative” in via forfettaria, “con l’impiego di sei persone per quattro ore. Il responsabile del servizio sarà il più alto in grado o anziano.

Multe e incassi sino a fine luglio

multe corso roma-3In attesa che parta il progetto, dalla sede del Comando è stato accertato che  dall’inizio dell’anno sino alla fine dello scorso mese di luglio, i verbali pagati per violazioni al Codice della Strada sono stati 16.494 per un totale di 777.897 euro e 98 centesimi. Numero e importo si riferiscono al 26 luglio, a voler essere precisi. La somma pari a 122.605,25 euro si riferisce a spese di gestione degli stessi verbali.  Complessivamente, in questo lasso di tempo, ci sono stati 21.776 multe. I pagamenti, quindi, a conti fatti rappresentano il 75,74 per cento del totale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sino alla fine del 2019, la Polizia locale ha stimato di incassare più di tre milioni e mezzo di euro: la previsione di entrata è di 3.755.000 da imputare al capitolo di bilancio riservato ai proventi dal Codice della strada. A conferma del fatto che le violazioni continuano a esserci: restano gli automobilisti indisciplinati, per nulla rispettosi del senso civico prima ancora che delle regole stabilite dal legislatore. C’è chi guida e parla al telefono, chi non allaccia le cinture di sicurezza perché “danno fastidio”, ma salvano la vita, e chi parcheggia dove non si può, in divieto di sosta, sulle strisce pedonali, davanti agli scivoli e negli stalli per disabili, sui marciapiedi. Il rispetto delle regole, mette al riparo da multe. Non ci vuole poi tanto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz della Polizia contro la Scu: otto arresti fra Brindisi e Mesagne

  • Covid: 12 positivi dopo un ricevimento, chiuso un asilo nido

  • Incidente in campagna: padre con la motozappa travolge il figlio

  • Prima svolta, indagato il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Scu, estorsioni nelle campagne: “Un euro per ogni quintale di grano prodotto”

  • Uomo trovato morto in casa dell'anziano che assisteva: disposta autopsia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento