Detenzione di droga ai fini di spaccio e violazione di sigilli: tre arresti

Due arresti per reati in materia di droga e uno per violazione di sigilli sono stati operati dai carabinieri

Due arresti per reati in materia di droga e uno per violazione di sigilli sono stati operati dai carabinieri tra Torchiarolo, Brindisi e Francavilla Fontana.

Torchiarolo

A Torchiarolo è finito nei guai il 32enne S. S., è stato trovato con oltre mezzo chilo di marijuana. L’uomo è stato fermato nell’ambito di un posto di controllo alla circolazione stradale mentre percorreva a bordo di un’auto, in compagnia di altre due persone, la strada provinciale 85  che collega Torchiarolo alla marina Lendinuso.

Durante le verifiche ha consegnato spontaneamente ai militari un involucro di marijuana del peso di poco più di due grammi. La perquisizione però è stata estesa nella sua abitazione di San Pietro Vernotico dove all’interno di uno zaino di colore nero custodito nella sua stanza da letto è stata rinvenuta una busta in plastica  trasparente  con all’interno 548 grammi di marijuana. Nel corso dell’attività sono stati rinvenuti occultati tra i cassetti e sotto vari indumenti un barattolo con all’interno 6 grammi e mezzo di marijuana e una busta con 2,85 grammi della stessa sostanza. Il 32enne, che fino a questo momento non ha mai avuto problemi con la giustizia, nella mattinata di oggi, affiancato dal suo legale di fiducia, l'avvocato Oreste Marzo, ha affrontato l'interrogarorio di convalida, il gip ha revocato la misura degli arresti domiciliari rimettendolo in libertà. 

Brindisi

Errico Margherita classe 1977-3I carabinieri della stazione di Brindisi Centro, invece, hanno arrestato la 42enne del posto Margherita Errico, in esecuzione alla misura cautelare degli arresti domiciliari cui era sottoposta, con la custodia in carcere.

Il provvedimento è stato emesso dalla Corte d’Appello di Lecce a seguito della richiesta di aggravamento avanzata dal comando stazione di Brindisi Centro, a seguito della commissione di reati. Recentemente, infatti, nell’ambito di un’attività di monitoraggio a larga scala nel territorio operata dai militari in Brindisi e finalizzata al contrasto dello spaccio al minuto di stupefacenti, è stato accertato che la donna ha continuato ancora a  dedicarsi all’illecita attività. La stessa era stata sottoposta agli arresti domiciliari per reati in materia di stupefacenti, con provvedimento del Tribunale del Riesame di Lecce, e annovera altre vicissitudini di natura penale. Nel corso della perquisizione domiciliare nella sua abitazione, nel vano lavanderia all’interno di un borsello le sono stati rinvenuti 34 grammi di hashish suddiviso in due pezzi e 10 bustine in plastica con chiusura ermetica, con all’interno marijuana per un totale di 10 grammi. Nella circostanza è stato anche rinvenuto un bilancino di precisione occultato unitamente allo stupefacente. L’arrestata dopo l’espletamento delle formalità di rito è stata associata nel carcere di Lecce a disposizione dell’autorità Giudiziaria.

Francavilla Fontana

A Francavilla Fontana, invece, i carabinieri hanno arrestato in ottemperanza all’ordine di esecuzione per la carcerazione D.C. 42 enne del luogo. L’uomo deve espiare la pena di due anni 11 mesi e giorni 7 di reclusione per violazione di sigilli, fatto commesso a Francavilla Fontana  il 7 ottobre 2008. Nonché  per il reato di lesioni personali commesso a Francavilla  Fontana il 9 aprile del 2008. L’arrestato al termine delle formalità di rito è stato associato nella casa circondariale di Brindisi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lutto nel cinema: si è spenta la regista brindisina Valentina Pedicini

  • Polpo da record: giornata di pesca fruttuosa a Lendinuso

  • Al mercato senza mascherina, "Il Dpcm non è legge": multata

  • Sgombero da alloggio popolare: la famiglia resiste, sfratto prorogato

  • Covid-19: oltre 10mila i tamponi effettuati. I positivi continuano a crescere

  • Banda delle spaccate scatenata: doppio raid in centro

Torna su
BrindisiReport è in caricamento