menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Droga, armi e munizioni in un appartamento al Sant'Elia: un arresto

In carcere il brindisino Michele Turco, aveva nascosto 4,437 chilogrammi di marijuana, 237,3 grammi di cocaina e due pistole automatiche con munizioni fra il terrazzo e il pianerottolo

BRINDISI – Aveva nascosto droga e armi fra il terrazzo e il pianerottolo del suo appartamento al rione Sant’Elia. Ma il 36enne Michele Turco, di Brindisi, già noto alle forze dell’ordine, ha avuto la sfortuna di imbattersi nei poliziotti della Squadra Mobile di Brindisi al comando del vicequestore Antonio Sfameni, che ieri mattina gli hanno fatto visita. In particolare il controllo è stato effettuato dal personale delle sezioni Antidroga e Anticorruzione, che complessivamente anno sequestrato 4,437 chilogrammi di marijuana, 237,3 grammi di cocaina e due pistole automatiche con munizioni.

Entrando nel dettaglio dell’operazione, gli agenti hanno trovato diverse confezioni contenenti dosi di droga dette anche “pupieddi”, guanti in lattice, forbici e nastro adesivo all’interno dell’abitazione. Insospettiti dalla presenza degli involucri e del materiale per il confezionamento della sostanza stupefacente, i poliziotti hanno esteso la perquisizione anche agli ambienti circostanti.

Foto Cocaina e Bilancino-2

Il borsone e la busta della spesa

E così in un borsone da viaggio, sotto due sedie in legno nel terrazzo, vicino ad un attrezzo per il barbecue, sono stati trovati due involucri Foto Turco Michele-2di cellophane contenenti marijuana, del peso complessivo pari a 4,437 chilogrammi. Su di un tavolo che si trovava sul pianerottolo, invece, in una grande borsa in tela da spesa, fra ninnoli di natale e decorazioni per le feste, si trovavano, all’interno di una scatola di cartone, 4 confezioni di cellophane con all’interno cocaina del peso complessivo pari a 237,3 grammi.

Nella scatola era presente anche un bilancino elettronico di precisione, mentre una bilancia, anch’essa elettronica, probabilmente impiegata per pesare le confezioni di marijuana più grandi, era dentro la borsa per la spesa. Sempre sul pianerottolo, su uno stendino, accanto alla borsa, c’era anche un zainetto con all’interno una borsa da donna in similpelle colma di riso, un accorgimento in genere impiegato per mantenere asciutta la droga.

Foto Armi-2

Armi e munizioni

Ma non è finita qui, perché nella borsa per la spesa i poliziotti hanno individuato anche un sacchetto di cellophane aperto che custodiva ben 13 cartucce: 9 di calibro 380 e 4 di calibro 7,65. Se c’erano le munizioni, da qualche parte ci dovevano essere anche delle armi. E infatti, in una busta di carta lucida, avvolte in panni, gli agenti hanno scoperto due pistole semiautomatiche: una il cui caricatore conteneva 5 cartucce calibro 7,65 e l’altra 6 cartucce calibro 380.

Gli investigatori dovranno adesso appurare se tali pistole siano state utilizzate di recente. Turco, dunque, di concerto con il pm di turno del tribunale di Brindisi, è stato condotto presso la casa circondariale di Brindisi in via Appia. Lo stesso, fra l’altro, stava scontando in regime di domiciliati un residuo di pena. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid, Puglia: pressione ancora alta sugli ospedali, altri 39 decessi

  • Attualità

    Donne e politica: "Un mondo ancora pieno di pregiudizi"

  • Sport

    Palaeventi: Comune di Brindisi - New Arena all’atto finale

  • Emergenza Covid-19

    Vaccini per la fascia 70-79 anni: Puglia fanalino di coda

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento