menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Call for Projects 2018": 40 architetti ridisegnano città e paesaggi pugliesi

Si è svolta stamani la conferenza stampa di presentazione di un convegno che si svolgerà il 28 luglio al castello di mesagne

BRINDISI - Presentata ufficialmente l’iniziativa “Call for Projects 2018” organizzata dall’Ordine degli Architetti P.C.C. di Brindisi e dalla Federazione degli architetti P.C.C di Puglia. La conferenza stampa di presentazione ha avuto luogo nel salone di rappresentanza della Prefettura del capoluogo e ha anticipato i dettagli del convegno conclusivo dell’intero percorso denominato “Architetture di Puglia #Exhibition 2018”, in programma il prossimo 28 luglio dalle 16.00 alle 21.00 nel Castello Normanno Svevo di Mesagne che, per l’occasione, ospiterà anche la mostra delle opere prodotte. 

Alla conferenza stampa hanno preso parte il Prefetto Valerio Valenti, il Presidente dell’Ordine degli Architetti P.C.C. di Brindisi Serena Liliana Chiarelli, il Presidente della Federazione degli Architetti P.C.C. di Puglia Massimo Prontera, il Sindaco e l’assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Mesagne, rispettivamente Pompeo Molfetta e Roberto D’Ancona e i referenti di alcune  realtà che hanno sponsorizzato l’evento: Elisabetta Spalluto per Officine Design e Slamp, Diego Tanzariello per Officine Tamborrino, Eupremio D'Elia per Dea Ceramiche e Angelo Contessa per Cea. 

Alla call hanno partecipato oltre 40 architetti provenienti da tutta la regione proponendo opere che sintetizzano la personalità pugliese e, specificatamente, il ruolo dei professionisti nel realizzare e ripensare aree urbane e paesaggio. Venti i lavori selezionati che verranno illustrati nel corso del convegno dagli stessi progettisti. 

“Il convegno – ha dichiarato a margine della conferenza stampa il Presidente Chiarelli – non sarà un momento isolato di discussione, ma rappresenterà il punto di partenza di un percorso che l’Ordine brindisino e la Federazione pugliese intendono intraprendere con l’obiettivo di rinnovare e alimentare il dibattito sul ruolo che l’architettura ha nell’evoluzione del mondo contemporaneo. Uno spazio edificato seguendo determinati parametri – ha aggiunto -  favorisce la realizzazione di una società caratterizzata da un’elevata qualità di vita, dal benessere dei singoli e della collettività. La cultura della costruzione di qualità rafforza il nostro senso di appartenenza  permettendo alla popolazione di identificarsi con l’ambiente che la circonda e favorendo, quindi, condizioni di vita sostenibili e lo sviluppo di una società inclusiva e solidale.”  

Tutti elementi che hanno indotto gli organizzatori dell’evento ad andare oltre la comunità degli architetti coinvolgendo la società civile, le pubbliche amministrazioni, i cittadini e anche il mondo associativo. Una riflessione allargata sull’architettura attraverso il lavoro quotidiano di chi da forma alla personalità pugliese. 

L’iniziativa, supportata dalla Prefettura di Brindisi, è patrocinata dal Consiglio Nazionale degli Architetti Pianificatori Paesaggisti Conservatori, dal  Comune di Mesagne, dalla Provincia di Brindisi e dalla Regione Puglia. Durante il convegno, dopo i saluti istituzionali, relazioneranno i referenti dell’Ordine degli Architetti di Brindisi, della Federazione Pugliese, il noto critico Luigi Prestinenza Puglisi e i progettisti che hanno partecipato alla call.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento