rotate-mobile
Cronaca

Camion in fiamme, 613 paralizzata

BRINDISI – Statale 613 in tilt per quasi cinque ore, da stamattina alle 8.15, per l’incendio di un camion lungo l’arteria che da Brindisi conduce a Lecce. Traffico rallentato e incolonnamenti lunghi fino a cinque chilometri circa, dopo l’incendio di un Fiat Iveco 120, quasi all’altezza dello svincolo per San Pietro Vernotico. Superlavoro per gli agenti della polizia stradale i vigili del fuoco e l’Anas per restituire quanto prima l’agibilità del fondo stradale, con il flusso di veicoli che è tornato scorrevole dopo le 13.

BRINDISI - Statale 613 in tilt per quasi cinque ore, da stamattina alle 8.15, per l'incendio di un camion lungo l'arteria che da Brindisi conduce a Lecce. Traffico rallentato e incolonnamenti lunghi fino a cinque chilometri circa, dopo l'incendio di un Fiat Iveco 120, quasi all'altezza dello svincolo per San Pietro Vernotico. Superlavoro per gli agenti della polizia stradale i vigili del fuoco e l'Anas per restituire quanto prima l'agibilità del fondo stradale, con il flusso di veicoli che è tornato scorrevole dopo le 13.

L'incendio - su cui al momento sono in corso indagini, per accertare l'esatta dinamica - si è innescato improvvisamente, mentre Arben Balla, 50 anni, cittadino di origini albanesi ma residente in Italia, dotato di regolare patente di guida e vettore per conto del corriere espresso "Bartolini", percorreva la statale in direzione Lecce. Le fiamme sarebbero partite dalla parte sottostante il veicolo, non è esclusa per una perdita di carburante del mezzo, e si sarebbero propagate molto velocemente al resto del camion.

Il rogo è stato particolarmente violento dal momento che il mezzo trasportava "collettame". In gergo significa di tutto. Da un termo-camino, a materiale plastico, da stoffe a tappeti. Tutto bruciato insieme con il mezzo di cui non è rimasta che la carcassa carbonizzata. Il conducente, non appena resosi conto dell'ingovernabilità delle fiamme, ha accostato lungo la carreggiata e avvisato immediatamente il 115 e la polizia.

Immediato l'arrivo sul posto di vigili del fuoco e polizia stradale, oltre che del personale del 118 che ha trasportato l'autista del mezzo all'ospedale Perrino di Brindisi, poiché nel corso del rogo è rimasto lievemente intossicato dai fumi sviluppatisi nella combustione.

Caos per tutta la mattinata lungo la superstrada Brindisi-Lecce. Nel corso dell'incendio la carreggiata sud è stata chiusa per entrambe le corsie. Domate le fiamme la Polstrada ha fatto scorrere i veicoli incolonnati sulla sola corsia di sorpasso. Fino alle 10.15, quando la strada è stata nuovamente chiusa per consentire al personale dell'Anas e del soccorso stradale di rimuovere la carcassa del mezzo.

La statale 613 è stata poi riaperta, sempre lungo una corsia, per consentire di spegnere gli altri focolai rimasti e lavare l'asfalto per ripulirlo da detriti e resti pericolosi. La percorrenza lungo la strada è ritornata normale solo nella tarda mattinata, nei momenti di maggiore disagio l'incolonnamento dei mezzi arrivava dallo svincolo per Tuturano a quello di San Pietro Vernotico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Camion in fiamme, 613 paralizzata

BrindisiReport è in caricamento