Tagliandi di revisione falsi e guida in stato d'ebrezza: automobilisti denunciati

Una donna coinvolta in incidente trovata con tasso etilico superiore alla norma. A Brindisi, smascherato lo stratagemma dei falsi tagliandi

Guida in stato di ebrezza, guida senza patente, esibizione di falsi tagliandi attestanti la revisione dell’auto. Automobilisti sempre più indisciplinati al volante in provincia di Brindisi, come dimostrato da tre denunce effettuate in questi giorni dai carabinieri del comando provinciale di Brindisi, nell’ambito di tre diverse attività.

Fasano

A Fasano, i militati della locale compagnia hanno denunciato a piede libero, per guida in stato di ebbrezza alcolica, una 29enne residente a Locorotondo. La donna, alla guida dell’autovettura Lancia Y di proprietà della madre, alle ore 04.00 del 31 luglio scorso è rimasta coinvolta in un incidente mentre percorreva la strada statale 172. 
Trasportata all’ospedale di Martina Franca, dagli specifici accertamenti sanitari finalizzati alla verifica dell’eventuale stato di alterazione psicofisica dovuta all’assunzione di bevande alcoliche, o di sostanze stupefacenti, è emersa la positività della donna all’alcol con un tasso pari a 1.37 G/L. La patente di guida è stata ritirata. 

Brindisi

A Brindisi, i carabinieri della stazione di Brindisi Casale, hanno denunciato in stato di libertà per “reiterazione nella guida senza patente” un 26enne del posto. L’uomo, sprovvisto della patente di guida poiché mai conseguita, già conosciuto dai militati, è stato controllato alla guida di una Renault Twingo di proprietà di una ditta di autonoleggio, affittata da un amico. L’uomo era già stato contravvenzionato il 5 e il 16 giugno scorso per la stessa violazione.

Brindisi

Sempre a Brindisi, i carabinieri della Sezione Radiomobile hanno denunciato per uso di atto falso un giovane censurato del luogo. L’uomo, il 24 luglio scorso, è stato controllato in città a bordo della sua autovettura e nella circostanza, nella presumibile speranza di non essere scoperto, ha esibito ai carabinieri la carta di circolazione del veicolo su cui erano stati apposti tagliandi di revisione che a giudizio delle forze dell’ordine non erano conformi agli originali. 

Evidentemente lo stratagemma attuato dall’uomo non è servito a passare indenne ai controlli dei militari. Infatti, i successivi e più approfonditi accertamenti eseguiti presso motorizzazione civile di Brindisi hanno consentito di appurare che le revisioni periodiche in questione non erano mai state effettuate. Sono in corso specifici accertamenti volti a identificare i responsabili della contraffazione dei tagliandi, molto simili agli originali. Documento di circolazione sequestrato e veicolo sospeso dalla circolazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova vita per le auto rubate: arrestate dodici persone

  • Hai un geco in casa e vuoi liberartene? Ecco le soluzioni

  • Agguato al rione Sant'Elia: giovane automobilista ferito alla gamba

  • Altri sei contagi e due morti nel Brindisino. Dati in calo nel resto della Puglia

  • Su 9 nuovi casi in Puglia, sette sono della provincia di Brindisi

  • Movida blindata a Brindisi: le forze dell'ordine sciolgono gli assembramenti

Torna su
BrindisiReport è in caricamento