Cronaca Carovigno

Dopo gli attentati e gli incendi, a Carovigno arrivano le telecamere

Dopo i numerosi episodi criminosi che si sono verificati a Carovigno negli ultimi mesi arrivano le telecamere. A renderlo noto il sindaco Mimmo Mele sulla sua pagina Facebook

CAROVIGNO – Dopo i numerosi episodi criminosi (incendi  che si sono verificati a Carovigno negli ultimi mesi arrivano le telecamere. A renderlo noto il sindaco Mimmo Mele sulla sua pagina Facebook.  “Comunico alla cittadinanza che in data odierna con delibera di giunta è stato dato incarico di dotare il Palazzo di Città e la piazza di sistema video-sorveglianza collegato alla Questura e al comando dei carabinieri di Brindisi.  Il tutto prevede il pagamento di un canone mensile: 60 rate di 360 euro per l'approvvigionamento degli impianti di allarme e videosorveglianza, e 12 rate da 309 euro per il servizio di Mimmo Mele-2collegamento alla Questura e al comando dei carabinieri”.

“L'installazione sarà completata nei prossimi giorni ma già da questa sera il Comune e la piazza saranno sorvegliati. Il tutto al fine di avviare un percorso per dotare la nostra città di strumenti utili a garantire la sicurezza. ?Ricordo inoltre che nell'ultimo consiglio comunale abbiamo approvato il piano di fattibilità per la pubblica illuminazione che prevede, tra l'altro, anche l'installazione sull'intero territorio di altre 50 telecamere”.

L’intervento è diventato necessario dopo l’ultimo episodio criminoso che ha riguardato proprio la sede del Comune quando ignoti, nella notte tra l’uno e il due gennaio scorsi si introdussero nel palazzo di Città e scassinarono i distributori di caffè e bibite. Dopo il furto divampò un incendio che danneggiò l’atrio e rese impraticabile il Comune, gli uffici sono rimasti chiusi fino a oggi. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo gli attentati e gli incendi, a Carovigno arrivano le telecamere

BrindisiReport è in caricamento