rotate-mobile
Sabato, 29 Gennaio 2022
Cronaca Ceglie Messapica

Ceglie, nel covo del pedofilo. Un arresto

CEGLIE MESSAPICA – Uomo, 67 anni, e con una fissa: i bambini e gli adolescenti. Una lista lunghissima di filmati e fotografie, anche di sesso esplicito tra adulti e bambini, è stata scoperta dai carabinieri che si erano recati a casa dell’uomo a Ceglie Messapica, per un’altra indagine. Leonardo Vito Rosario Paradiso è stato arrestato stamane dai militari della compagnia dei carabinieri di San Vito dei Normanni al comando del capitano Ferruccio Nardacci, per i reati di pornografia minorile e detenzione di materiale pornografico. Il pedofilo è stato rinchiuso nella casa circondariale di Brindisi a disposizione dell’autorità giudiziaria.

CEGLIE MESSAPICA ? Uomo, 67 anni, e con una fissa: i bambini e gli adolescenti. Una lista lunghissima di filmati e fotografie, anche di sesso esplicito tra adulti e bambini, è stata scoperta dai carabinieri che si erano recati a casa dell?uomo a Ceglie Messapica, per un?altra indagine. Leonardo Vito Rosario Paradiso è stato arrestato stamane dai militari della compagnia dei carabinieri di San Vito dei Normanni al comando del capitano Ferruccio Nardacci, per i reati di pornografia minorile e detenzione di materiale pornografico. Il pedofilo è stato rinchiuso nella casa circondariale di Brindisi a disposizione dell?autorità giudiziaria.

Indagando su un giro di assicurazioni RC auto false, e seguendo una pista che portava anche a Paradiso, i carabinieri si sono trovati invece di fronte ad un pedofilo. L?uomo che è originario di Bari ma vive a Ceglie Messapica, era stato iscritto nella lista delle persone da controllare in un?indagine di tutt?altro genere sulla produzione di tagliandi assicurativi ritenuti falsi. I militari si sono presentati in casa dell?uomo per una perquisizione grazie all?autorizzazione di un decreto del pubblico ministero presso il Tribunale di Brindisi, Pierpaolo Montinaro.

I carabinieri, quando hanno iniziato a controllare il personal computer e i documenti del 67enne, hanno scoperto diverse foto di giovani e giovanissimi anche under 14. Insospettitisi, i carabinieri, hanno cercato altro materiale ed è uscita fuori una lunghissima serie di filmati a luci rosse e album fotografici porno archiviati in cartelle con nomi identificativi del ?genere? sessuale. Sono 95, nello specifico, i dvd masterizzati scoperti, due chiavette usb, un computer portatile, un cellulare e due cartelline, contenenti foto e materiale pedopornografico minorile. Alcuni filmati sono stati montati direttamente dal 67enne barese, fanno sapere gli inquirenti. Una scoperta raccapricciante che potrebbe portare a sviluppi anche nelle prossime ore.

Tutto il materiale è stato posto sotto sequestro dai carabinieri di Ceglie Messapica e San Vito dei Normanni. Le memorie dei computer e cellulari appartenenti al presunto pedofilo, saranno fatti ulteriori controlli per capire se l?uomo lavorasse alla realizzazione di questi filmati da solo o avesse altri complici, infatti, gli inquirenti non escludono collegamenti con organizzazioni criminali e che dietro la macabra scoperta ci sia un giro ancor più largo di pedofilia. Nuove indagini sono state immediatamente avviate sul 67enne, coordinate dal sostituto procuratore di turno, Francesco Bretone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ceglie, nel covo del pedofilo. Un arresto

BrindisiReport è in caricamento