Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca Ceglie Messapica

Ceglie, puzzle della giunta completato: arrivano i due assessori mancanti

Puzzle della Giunta completato a Ceglie Messapica, dove da oggi i due posti mancanti sui cinque disponibili sono occupati da Nicola Ricci, veterinario, e Daniele Gioia, poliziotto in servizio al Commissariato di Grottaglie, candidati ma non eletti nella lista "Io sto con Caroli", il riconfermato primo cittadino che resta ancora senza vice, per colpa delle frizioni tra le civiche che lo hanno sostenuto per il bis

CEGLIE MESSAPICA – Puzzle della Giunta completato a Ceglie Messapica, dove da oggi i due posti mancanti sui cinque disponibili sono occupati da Nicola Ricci, veterinario, e Daniele Gioia, poliziotto in servizio al Commissariato di Grottaglie, candidati ma non eletti nella lista “Io sto con Caroli”, il riconfermato primo cittadino che resta ancora senza vice, per colpa delle frizioni tra le civiche che lo hanno sostenuto per il bis.

Nicola Ricci è titolare delle deleghe alla tutela della salute, Lavori pubblici, Programmi di Daniele Ricci-2rigenerazione urbana, Gestione del patrimonio e Toponomastica; Daniele Gioia delle deleghe alla Polizia Municipale, Sicurezza urbana e civile, Servizio nelle periferie e agro, Ambiente ed ecologia, Attività produttive, Mobilità urbana, Parcheggi, Traffico, Viabilità, Tutela della Legalità e Servizi cimiteriali. (nella foto a destra Daniele Ricci)

Da oggi raggiungono chi nella squadra di governo è entrato lo scorso 8 luglio, a distanza di più di un mese dalle elezioni che il Nuovo Centro destra (Ncd) ha vinto al primo turno totalizzando il 59,92 per cento dei consensi: Angelo Palmisano, assessore uscente, eletto nella lista Idea Comune, con 336 preferenze, titolare delle deleghe alle Politiche sociali e giovanili, Politiche turistiche e ricreative, Attività produttive- Marketing  territoriale,  Politiche Comunitarie, Promozione dei prodotti locali, Mobilità Urbana e Rapporti con Area Vasta;  Mariangela Leporale, eletta nella lista di Ncd con 220 voti, assessore alle Comunicazioni Istituzionali, Politiche scolastiche e Pari Opportunità, Attività culturali, Affari Generali e Contratti, Affari Legali e Promozioni Sportive;  Grazia Santoro, eletta nella lista Caroli sindaco, con 162 voti, assessore alla Gestione delle risorse umane, Polizia Municipale e Sicurezza Urbana, Ambiente, Ecologia,  Energie alternativ,  Protezione Civile, Agricoltura, Caccia,  Zootecnia, Tutela degli animali, Verde Pubblico, Arredo Urbano e servizi nelle periferie ed agro.

Nicola Gioia-2Secondo indiscrezioni in agro di Ceglie, il riconfermato assessore Palmisano , lo stesso che venne preso a pugni in un seggio alle ultime elezioni dal padre di un candidato al Consiglio di uno schieramento opposto,  avrebbe fatto sapere di essere disponibile a rivestire il ruolo di vice di Caroli, ma non sarebbe stato il solo. Ecco che il nodo resta anche adesso che è tramontata l’ipotesi di vedere in Giunta Marta Gasparro, che ha già ricoperto l’incarico, eletta nella lista “Io sto con Caroli”, così come Riccardo Manfredi, anche lui eletto nella stessa lista e Pasquale Santoro, assessore uscente del primo governo Caroli, espressione della lista Insieme per Ceglie.

(nella foto a sinistra Nicola Gioia)

Il primo cittadino, in ogni caso, non dispera: ritiene di assegnare l’incarico a stretto giro. Nel frattempo ha convocato la prima giunta al completo del suo secondo mandato, chiamata ad adottare il bilancio di previsione 2015, in vista della presentazione in Assise entro la fine del mese.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ceglie, puzzle della giunta completato: arrivano i due assessori mancanti

BrindisiReport è in caricamento