menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cento chili di datteri sequestrati da Finanza e Dogana

BRINDISI - Cento chili di datteri stavano per essere introdotti in Italia con la complicità di un camionista greco, ma provvidenziale è stato l'intervento degli uomini della Finanza e della Dogana.

BRINDISI - Cento chili di datteri stavano per essere introdotti in Italia con la complicità di un camionista greco, ma provvidenziale è stato l'intervento degli uomini della Finanza e della Dogana.

Nel corso di un'operazione di controllo delle merci in transito nel porto di Brindisi, funzionari dell'Ufficio delle Dogane di Brindisi, con la collaborazione dei militari della Guardia di Finanza, hanno sequestrato cento chili di datteri di mare. La raccolta e il commercio di questi molluschi sono infatti vietati dall'Appendice II dell'Allegato A della Cites. A cercare di introdurli in Italia, era stato un cittadino greco proveniente da Patrasso, denunciato all'autorità giudiziaria. A completamento dell'operazione, i molluschi sono stati nuovamente dispersi in mare aperto, grazie ad un'unità navale della Finanza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento