Cronaca Mesagne

Tenta il suicidio, ma l'addio alla figlia fa arrivare in tempo la polizia

I poliziotti del commissariato di Mesagne e una equipe del 118 sono arrivati in tempo per salvare un uomo di 66 anni che aveva tentato di togliersi la vita, sovrastato da problemi familiari ed economici

MESAGNE - I poliziotti del commissariato di Mesagne e una equipe del 118 sono arrivati in tempo per salvare un uomo di 66 anni che aveva tentato di togliersi la vita, sovrastato da problemi familiari ed economici. Il meccanismo dei soccorsi è stato messo in moto dalle figlie della persona che aveva deciso di farla finita. Questi, infatti, dopo aver ingerito una dose massiccia di barbiturici, ha telefonato ad una figlia che risiede in un'altra regione comunicandole la tragica decisione, e la donna non ha perso un'istante per dare l'allarme alla sorella, che vive in provincia di Lecce.

Quest'ultima ha chiamato il 113, è ovviamente le ha risposto la sala operativa del capoluogo salentino. Da qui la segnalazione è stata immediatamente diramata al commissariato di Mesagne. Tanti passaggi, ma solo una manciata di minuti in realtà, e i soccorsi sono partiti verso l'abitazione dell'uomo, guidati dagli agenti diretti dal vicequestore Rosalba Cotardo. Entrati nelll'abitazione, i poliziotti seguiti dalla equipe del 118, hanno trovato l'uomo riverso sul divano. Ma tutto è andato per fortuna bene: sottoposto alle opportune terapie, il paziente si è ripreso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tenta il suicidio, ma l'addio alla figlia fa arrivare in tempo la polizia

BrindisiReport è in caricamento