Cronaca

“Ciao Pa’, grazie a nome di tutti”

OSTUNI – Picchetto d’onore ed un lungo, caloroso applauso, a salutare la salma. Si sono svolti nel pomeriggio, presso la chiesa dei Santissimi Medici di Ostuni, i funerali del maresciallo ostunese Pasquale Sabatelli: il sottufficiale dell’Aeronautica Militare deceduto mercoledì scorso nelle acque antistanti la spiaggia dei Camerini (a Villanova, lungo il litorale di Ostuni). Si era tuffato in mare per soccorrere la figliola e due nipotini, poi tratti in salvo. Ma per lui, a sua volta risucchiato dal mare grosso, non c’è stato purtroppo nulla da fare.

OSTUNI - Picchetto d'onore ed un lungo, caloroso applauso, a salutare la salma. Si sono svolti nel pomeriggio, presso la chiesa dei Santissimi Medici di Ostuni, i funerali del maresciallo ostunese Pasquale Sabatelli: il sottufficiale dell'Aeronautica Militare deceduto mercoledì scorso nelle acque antistanti la spiaggia dei Camerini (a Villanova, lungo il litorale di Ostuni). Si era tuffato in mare per soccorrere la figliola e due nipotini, poi tratti in salvo. Ma per lui, a sua volta risucchiato dal mare grosso, non c'è stato purtroppo nulla da fare.

"Nel suo gesto, c'è l'immenso valore della Croce", ha spiegato don Paolo Zofra, parroco della chiesa dei Santissimi Medici di Ostuni. Nel corso dell'omelia, il sacerdote si è soffermato sul gesto d'amore dello sfortunato militare: "Il suo sacrificio resterà per sempre nel cuore dei suoi congiunti e nella memoria dei colleghi, degli amici e di tutta la comunità locale". Sempre don Paolo ricorda: "Mercoledì mattina Pasquale si era recato in ospedale, come faceva periodicamente quale socio Avis, per donare il sangue. Nel pomeriggio ci ha lasciato, invece, il dono si è tramutato nel sacrificio più duro da accettare. Un messaggio profondo".

Alla moglie e ai due figli del militare, don Paolo si rivolge con delicatezza: "Non c'è persona sulla terra che può alleviare il vostro dolore. Ma abbiate Fede: Pasquale dal cielo sarà il vostro angelo e continuerà a proteggervi". Alla cerimonia funebre ha partecipato, tra gli altri, il comandante delle Scuole dell'Aeronautica militare e della 3ª Regione Aerea, il generale Renzo Ottone. Ad officiare la messa, insieme al parroco della Chiesa dei Santissimi medici, anche l'ordinario militare, monsignor Albino Scarcelli, che ha concluso il rito religioso con la preghiera dell'aviatore.

A margine del rito funebre, il ricordo, struggente, di una nipote del maresciallo: "Sei stato un padre, un marito, uno zio, un amico: un uomo semplice, dolce ma anche di polso e sempre coraggioso, capace di donarsi a tutti e sino in fondo. E tutti, oggi, ti diciamo grazie. Ciao Pa'. Arrivederci".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Ciao Pa’, grazie a nome di tutti”

BrindisiReport è in caricamento