menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La droga sequestrata dalla Mobile di Brindisi

La droga sequestrata dalla Mobile di Brindisi

Cocaina divisa in 18 dosi e duemila euro alle spalle del Verdi: arresto convalidato

Il gip riconosce il beneficio dei domiciliari ad Antonella Carbone, 23 anni, e Rosario Piccinno, 32, accogliendo l’istanza del difensore Giuseppe Guastella. I due erano stati fermati dalla Mobile il 3 dicembre scorso

BRINDISI – Diciotto dosi di cocaina e duemila euro in contanti: l’arresto di Antonella Carbone, 23 anni, e Rosario Piccinno, 32, con l’accusa di spaccio di droga, alle spalle del teatro Verdi, è stato convalidato dal gip del Tribunale di Brindisi che ha riconosciuto a entrambi il beneficio dei domiciliari, accogliendo l’istanza presentata dal difensore Giuseppe Guastella.

antonella carbone-2rosario piccinno-2Il penalista ha chiesto l’attenuazione della misura tenuto conto dello status di incensurata della ragazza, originaria di Oria, e della buona condotta osservata dal giovane dopo essere finito nella rete dell’inchiesta della Direzione distrettuale antimafia di Lecce chiamata Canali, sull’esistenza di un gruppo di stampo mafioso a Torre Santa Susanna, con diramazioni anche a Brindisi. Da allora e sino allo scorso 3 dicembre, è scattato l’arresto per mano degli agenti della Mobile, di Piccinno si erano perse le tracce.

I due si sono presentati davanti al gip Stefania De Angelis, al fianco del difensore, a cui hanno consegnato la decisione di avvalersi della facoltà di non rispondere. Il pubblico ministero Iolanda Daniela Chimienti aveva chiesto la custodia in carcere per entrambi.

I ragazzi sono stati sorpresi dagli agenti diretti dal vice questore Maurizio Sfameni alle spalle nel Nuovo Teatro Verdi di Brindisi la mattina del 3 dicembre scorso: i poliziotti hanno osservato un gruppo di giovani fermi nei pressi di una Smart che scambiavano qualcosa con i due giovani a bordo dell’auto. Nella Smart c’erano Antonella Carbone e Rosario Piccinno: i poliziotti hanno trovato 18 dosi pronte per la cessione di cocaina, una busta di cellophane contenente droga, sempre cocaina, allo stato liquido; un bilancino, un rotolo di nastro adesivo, materiale utile al confezionamento della sostanza stupefacente e al taglio. In auto è stato trovato anche denaro, ritenuto provento della vendita avvenuta questa mattina, per un totale di duemila euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Puglia. Wedding: regole sanitarie e "covid manager" per ripartire

social

Festa della mamma: quando si festeggia e perché

Attualità

Arresto lampo dopo l'omicidio, il prefetto: "Un plauso alla polizia"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento