rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Cronaca

Come visitare il meglio della Puglia

BARI – Un grande sightseeing tour per pugliesi e turisti in tutta la Puglia. Dal 1 luglio all’1 ottobre prossimo, gli eventi si ripeteranno grazie alle aperture straordinarie di masserie, musei, chiese, riserve naturali e protette, parchi e siti archeologici, castelli, centri storici, tutto ciò che di più bello la Puglia può offrire.

BARI - Un grande sightseeing tour per pugliesi e turisti in tutta la Puglia. Dal 1 luglio all'1 ottobre prossimo, gli eventi si ripeteranno grazie alle aperture straordinarie di masserie, musei, chiese, riserve naturali e protette, parchi e siti archeologici, castelli, centri storici, tutto ciò che di più bello la Puglia può offrire.

L'Open Days 2012 è un progetto ideato e organizzato dall'Assessorato regionale al Turismo in collaborazione con l'Agenzia regionale Pugliapromozione. Mercoledì 4 luglio prossimo la presentazione degli eventi in provincia di Brindisi alle ore 11 presso la Sala conferenze di Palazzo Nervegna a Brindisi.

"Aperture straordinarie per una Puglia fuori dall'ordinario", questo lo slogan e il senso del progetto di promozione, fruibilità e accoglienza "Open Days 2012". Una serie di iniziative che si svolgeranno in tutta la regione, come un vero e proprio tour che durerà tre mesi. Start up, ieri, primo luglio e termine il primo di ottobre prossimo. Si parte ogni giovedì (dedicati all'enogastronomia), poi il venerdì (natura) e il sabato (beni culturali) grazie alle aperture straordinarie di chiese e luoghi di culto, centri storici, castelli, palazzi e dimore storiche, musei e siti archeologici, parchi e riserve naturali protette, percorsi enogastronomici e piccoli borghi (anche i meno conosciuti).

Con l'Open Days l'inaccessibilità diventa accessibilità sostenibile, patrimonio collettivo, bene comune, tant'è che in questa ottica, per la prima volta, attraverso una convenzione stipulata con l'Ente nazionale per la protezione e l'assistenza dei sordi, il viaggiatore potrà chiedere l'assistenza, nell'ambito dei tour e delle visite guidate cui è interessato, di un interprete Lis, la lingua dei segni. Per tutto il periodo dell'Extraordinary openings of Puglia, saranno oltre 150 i Beni di patrimonio culturale che si potranno visitare, in 6 province (Foggia, Bari, Bat, Brindisi, Taranto e Lecce), in 54 comuni, circa 100 cantine e masserie, 20 tra parchi e aree protette che interessano 60 comuni, per oltre mille venti e più di 800 visite guidate in lingua nei centri storici.

Un numero verde dedicato (800 174 555 - LU/SA dalle 15h alle 20h ITA - ENG) e il servizio di info e prenotazioni all'indirizzo info@pugliaopendays.com e negli Uffici di Informazione e Accoglienza Turistica di Pugliapromozione - potenziati grazie ad una convenzione con l'Unpli, con circa 50 ragazzi arruolati sul territorio regionale nell'affascinante mestiere dell'accoglienza, professionale ed in lingua - completano il cerchio magico dell'accoglienza.

Ampliati gli orari di apertura degli Iat anche fino alle 24, come con il nuovo infopoint mobile a Bari e quello fisso, in funzione dal 1 agosto, all'aeroporto. Le guide agli eventi sono scaricabili dai portali web www.pugliaevents.it e ww.viaggiareinpuglia.it, nonché dai siti partners. Da segnalare la guida What's on e la possibilità di servirsi di applicazioni mobile scaricabili su IPhone e smartphone Android con Puglia reality.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Come visitare il meglio della Puglia

BrindisiReport è in caricamento