rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Cronaca

Con il coltello rapina tabaccheria

MESAGNE - "Li sordi, li sordi, li sordi". Ha pronunciato queste parole il rapinatore solitario che poco dopo le 17,30 di oggi è entrato in una tabaccheria in via Brindisi.

MESAGNE - "Li sordi, li sordi, li sordi". Ha pronunciato queste parole il rapinatore solitario che poco dopo le 17,30 di oggi è entrato in una tabaccheria in via Brindisi a Mesagne e sotto la minaccia di un coltello da cucina si è impossessato del denaro presente in cassa. Circa 50 euro. È fuggito a piedi dileguandosi nelle traverse, dopo aver imboccato via Silvio Pellico.

Nell'attività commerciale in quel momento c'era solo la titolare seduta dietro al bancone. La donna non ha nemmeno avuto il tempo di capire cosa stava accadendo che si è ritrovata senza soldi. Immediata la segnalazione al 112.

Sul posto si è recata una pattuglia della locale stazione, diretta dal maresciallo Gabriele Taurisano, che dopo aver ascoltato la testimonianza della vittima si è messa sulle tracce del malfattore. La tabaccheria non è dotata di sistema di videosorveglianza. L'uomo ha agito col volto coperto da passamontagna.

 

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Con il coltello rapina tabaccheria

BrindisiReport è in caricamento