rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca Torchiarolo

Pompieri in aiuto degli agenti per stanare condannato per furto

L'uomo, un barese, faceva parte di una banda in trasferta che aveva colpito anche a Torchiarolo

TORCHIAROLO - Ci sono voluti anche i Vigili del Fuoco, assieme al personale della Squadra Mobile di Bari, per entrare nell’appartamento dove si era barricato assieme alla convivente e a tre cani un elemento della criminalità locale che non voleva lasciarsi arrestare. Alla fine, con un bilancio di due operatori delle forze dell’ordine feriti dai morsi di uno degli animali che circolavano liberi nella casa, Bartolomeo De Mattia di 50 anni è stato ammanettato dagli agenti e portato in carcere.

De Mattia, dedito ai reati contro il patrimonio e ai furti in appartamento, era uno dei quattro soggetti responsabili di una razzia nell’alloggio di una pensionata di 80 anni, avvenuto a Torchiarolo l’11 settembre del 2015. La banda partita da Bari a bordo di due auto, una Fiat Punto e una Mercedes Classe A, aveva impiegato pochi minuti per ripulire l’abitazione (bottino 300 euro), ma era stata immortalata da ben quattro telecamere di sorveglianza presenti nei paraggi dell’abitazione.

DE MATTIA Bartolomeo, classe 1967-2Il 24 dicembre successivo, muniti di ordinanze di custodia cautelare, i carabinieri della compagnia di Brindisi assieme ai colleghi del comando provinciale di Bari, avevano provveduto a trasferire in carcere i quattro autori del furto, colti nel sonno. Nel caso di de Mattia, la pena da scontare è di un anno e 7 mesi di reclusione.

Per sottrarsi all’arresto da parte del Gruppo catturandi della Sezione criminalità organizzata della Squadra Mobile barese, l’uomo stamani ha tentato di simulare la propria assenza non aprendo al porta agli agenti. I poliziotti invece erano certi che il pregiudicato e la compagna fossero in casa, e dopo i ripetuti e vani tentativi di farsi aprire, con l’ausilio dei Vigili del Fuoco hanno forzato la porta d’ingresso.

Una volta all’interno, uno dei tre cani, che erano liberi di circolare nonostante l’intimazione dei poliziotti a legarli, ha anche morso al polpaccio due degli operatori che hanno dovuto ricorrere alle cure sanitarie presso il locale Policlinico. Per tali fatti, De Mattia e la 49enne convivente sono stati denunciati anche per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni colpose. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pompieri in aiuto degli agenti per stanare condannato per furto

BrindisiReport è in caricamento