Lunedì, 25 Ottobre 2021
Cronaca

Continui ritardi degli stipendi per gli operatori di tre asili nido

Continui ritardi nei pagamenti degli stipendi dei lavoratori. Questo l'oggetto del malcontento dei dipendenti del consorzio di cooperative sociali Nuvola che per conto del Comune di Brindisi ha in gestione tre asili di prima infanzia

BRINDISI - Continui ritardi nei pagamenti degli stipendi dei lavoratori. Questo l’oggetto del malcontento dei dipendenti del consorzio di cooperative sociali Nuvola che per conto del Comune di Brindisi ha in gestione tre asili di prima infanzia. Tra promesse e rassicurazioni si tratta di una situazione che va avanti da mesi, diventata insostenibile per i lavoratori che adesso, con una lettera del sindacato Cisl Fps a firma del segretario territoriale Luigi Verardi, indirizzata al sindaco Mimmo Consales, all’assessore comunale all’Istruzione Gioacchino Margarito e, per conoscenza, alla presidente di “Nuvola”, rivendicano un incontro richiesto nei mesi scorsi con i rappresentanti del consorzio mai avvenuto e chiedono delle garanzie finanziarie a tutela del servizio.

“Ancora una volta  - si legge nella nota – si segnalano i gravi e continui ritardi nei pagamenti degli stipendi dei dipendenti. Questo è un consorzio che, evidentemente, non avendo la solidità  di impresa necessaria per affrontare la gestione economica di un servizio così delicato e importante, addebita le responsabilità alla committenza e reitera i ritardi dei pagamenti delle spettanze anche con quella comprensibile tolleranza richiesta ai lavoratori, ma mai compresa né dalle banche né tantomeno dai creditori.”

“Si tratta di una problematica ricorrente, già nota alle istituzioni locali e che ha visto i lavoratori costretti, loro malgrado, a dover ricorrere ai decreti ingiuntivi nello scorso mese di maggio per il mancato pagamento degli stipendi. Un consorzio, questo che, tra l’altro non solo è poco incline alle relazione sindacali, considerato che siamo ancora in attesa dell’incontro in materia di organizzazione del lavoro, richiesto nello scorso mese di ottobre e sollecitato nel mese di novembre, ma  che è anche irriverente nei confronti delle istituzioni visto il mancato rispetto degli impegni assunti alla presenza dell’ assessore al ramo nel mese di dicembre 2014.”

“Insomma – si conclude nella lettera - la misura ci sembra ormai colma. In base a quanto è stato detto,  atteso l’imminente bando di gara per l’affidamento dei servizi in parola, al fine di evitare per il futuro simili gravi problematiche, auspichiamo la presenza di forme di garanzia fideiussorie a tutela del servizio dei lavoratori pregandovi. di tenere debitamente conto del comportamento adottato fino a questo momento dal consorzio in questione”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Continui ritardi degli stipendi per gli operatori di tre asili nido

BrindisiReport è in caricamento