Ostuni, nuova ondata di controlli: denunciate tre persone

Verifiche anche all'interno di esercizi pubblici e circoli privati, da parte del commissariato, con l'ausilio della Poliza locale

OSTUNI - Tre persone sono state denunciate a piede libero a seguito di una nuova ondata di controlli a tappeto effettuati dai poliziotti del commissariato di Ostuni, coadiuvati da personale della questura di Brindisi e della Polizia Locale. Le forze dell’ordine complessivamente hanno effettuato 200 controlli, fra veicoli, persone, esercizi pubblici e circoli privati. 

Una persona, G.B., 57 anni, è stata sottoposta a un provvedimento limitativo della libertà personale emesso dal magistrato di sorveglianza di Lecce a seguito di rintraccio da parte dei poliziotti ostunesi. Il giovane, condannato alla pena di un anno e 10 mesi di reclusione per furto e falsità in dichiarazioni sostitutive di notorietà, è stato sottoposto all’affidamento in prova ai servizi sociali con prescrizioni. La condanna, riferita a fatti risalenti agli anni 2011 e 2014, è scaturita da indagini svolte dal commissariato della Città Bianca. Altre sei persone sono state segnalate a vario titolo alla Procura della Repubblica di Brindisi e alla Prefettura di Brindisi. 

Le denunce

V.P., di Carovigno, 30 anni, è stato denunciato in stato di libertà poiché durante un controllo stradale è stato trovato in auto in compagnia di altri due soggetti già noti alle forze dell’ordine residenti a Carovigno, in violazione delle prescrizioni della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza alla quale è assoggettato. 

M.B., 28 anni, di Ostuni risponde del reato di ricettazione in concorso con la fidanzata di 23 anni, poiché nel corso di una perquisizione domiciliare, sono stati rinvenuti numerosi orologi di pregio e monili in oro (foto in basso) di cui i ragazzi non hanno saputo giustificarne il possesso.

Ricettazione-2

A.I., 43 anni, di Ostuni, è indagato per il reato di resistenza e minaccia a pubblico ufficiale in concorso con il 34enne S.M., poiché, alla guida di un’auto ha forzato il posto di controllo degli operatori di Polizia, che lo hanno inseguito e bloccato procedendo alla perquisizione del veicolo e degli occupanti. I giovani, nel corso della perquisizione veicolare e personale, hanno minacciato un poliziotto opponendosi all’esecuzione delle attività. 

Un’altra persona è stata trovata in possesso di due grammi di hashish e pertanto segnalata al prefetto di Brindisi per uso non terapeutico di sostanze stupefacenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meno contagi e meno tamponi nel weekend. Resta alto il numero dei decessi

  • Furti in casa mentre i proprietari dormono, paura nelle campagne

  • Sulla superstrada senza assicurazione e con targhe rubate: inseguimento

  • Coronavirus, risalgono i nuovi positivi e il numero dei decessi

  • Festa di compleanno senza mascherine, ma con petardi: 11 denunce

  • Covid, Puglia: contagi di nuovo in aumento. Emiliano: "Rt pari a 1.06"

Torna su
BrindisiReport è in caricamento