Cronaca

Comitiva di taccheggiatori brindisini bloccata alla Coin: due arresti

I magazzini Coin di Lecce si confermano luogo prediletto delle taccheggiatrici brindisine. Stamattina ci ha lasciato lo zampino Majra Altavilla di 22 anni, che era in compagnia di A.P. di 20 anni e di due minorenni, N.L. di 16 anni e S.C. di 17 anni

I magazzini Coin di Lecce si confermano luogo prediletto delle taccheggiatrici brindisine. Stamattina ci ha lasciato lo zampino Majra Altavilla di 22 anni, che era in compagnia di A.P. di 20 anni e di due minorenni, N.L. di 16 anni e S.C. di 17 anni, che stavano per uscire con profumi e cosmetici per un valore di 761 euro. Il gruppo di brindisini è stato notato dal personale di vigilanza, che ha cercato di bloccare tutti. Ma i due adulti sono riusciti a fuggire mentre i ragazzi con la refurtiva restavano sotto la vigilanza degli addetti della Coin, che hanno avvertito subito la polizia.

Gli agenti di una volante della questura di Lecce avvistavano nella vicinissima piazza Mazzini il ventenne A.P., che veniva prontamente fermato. Majra Altavilla invece era tornata indietro per "liberare" i due ragazzi. Poco prima, per garantirsi la fuga, aveva minacciato di picchiare una cassiera. Ma stavolta ha trovato i poliziotti ad attenderla, quelli che stavano prendendo in consegna i minorenni. La Altavilla ha opposto resistenza all'arresto ed ha cercato di colpire con uno schiaffo una poliziotta.

Trasferita tutta la comitiva in questura, a carico di Majra Altavilla è stata accertata l'esistenza di un foglio di via con divieto di recarsi a Lecce per tre anni proprio in relazioni a precedenti furti. Date le circostanze, la donna e il ventenne sono stati denunciati per rapina impropria in concorso, e assegnati agli arresti domiciliari. I due minorenni sono stati denunciati a piede libero alla competente procura, sempre per lo stesso reato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comitiva di taccheggiatori brindisini bloccata alla Coin: due arresti

BrindisiReport è in caricamento