menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Dammi 500 euro, sennò sono guai": condannato e arrestato

In carcere con l'accusa di estorsione Giuseppe Nuzzaci, 54 anni: deve espiare sei anni, due mesi e cinque giorni

TORCHIAROLO - "Dammi 500 euro, altrimenti sono guai": con l'accusa di estorsione è stato condannato in via definitiva e arrestato Giuseppe Nuzzaci, 54 anni, di Torchiarolo.

NUZZACI Giuseppe, classe 1964-4L'ordine di carcerazione è stato eseguito dai carabinieri della stazione di Torchiarolo. Deve espiare la pena di anni 6 mesi 2 e giorni 5 di reclusione per i reati di estorsione ed evasione dagli arresti domiciliari. I fatti addebitati risalgono al novembre 2014, quando a seguito delle indagini effettuate dei militari venne tratto in arresto su ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del Tribunale di Brindisi per i reati di estorsione, tentata estorsione e rapina commessi ai danni di un 77enne del luogo.

Il pensionato venne costretta a consegnargli la somma di 500 euro, con la minaccia di “fargli passare i guai” ed esibendo un coltello. Anche il giorno successivo richiese l’ulteriore somma di 500 euro dietro la minaccia che gli avrebbe cagionato del male e rovinato. Terrorizzato, l'anziano trovò la forza per denunciare quanto stava subendo, ragione per cui a seguito degli accertamenti il giudice per le indagini preliminarifirmò il provvedimento di custodia.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid in Puglia: calano ancora i ricoveri, ma i numeri restano alti

  • Cronaca

    Auto rubate tornano in circolazione come cloni: due arresti

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento