menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Controlli del commissariato: sette denunce e sequestri di droga

E’ di sette denunce e due segnalazioni all’autorità amministrativa per assunzione di droga il bilancio di una serie di controlli effettuati in questi giorni dai poliziotti del commissariato di Ostuni al comando del commissario capo Gianni Albano

OSTUNI – E’ di sette denunce e due segnalazioni all’autorità amministrativa per assunzione di droga il bilancio di una serie di controlli effettuati in questi giorni dai poliziotti del commissariato di Ostuni al comando del commissario capo Gianni Albano fra la Città Bianca e i comuni limitrofi. L’attività in particolare ha visto impegnati gli uomini dell’ufficio Misure di sicurezza e prevenzione e dell’ufficio Volanti coordinati dall’ispettore superiore Pietro Gioia e dall’ispettore Cosimo Nisi.

Una persona residente a Carovigno, il 37enne O.P.L., ha violato un divieto di ritorno nel Comune di Ostuni, recandosi, privo di autorizzazione del Giudice, presso lo studio di un radiologo.

Stessa sorte è toccata all’ostunese A.P., di 42 anni, attualmente in regime di arresti domiciliari. Questi è stato trovato fuori dall’abitazione prima dell’orario consentito. Nel corso della notifica, l’uomo ha proferito una serie di ingiurie nei confronti degli agenti. Per questo è stato nuovamente denunciato all’Autorità giudiziaria leccese, alla quale è stata inoltrata richiesta di aggravamento dell’attuale misura.

Medesima istanza è stata avanzata nei confronti del 44enne P. P., anch’egli colto dalla Squadra volante in flagranza di più violazioni degli obblighi imposti al regime degli arresti domiciliari, violati in 2 occasioni.

Non ha rispettato le misure restrittive che gravavano sul suo conto anche il tunisino, B.C., di 29 anni, da anni residente a Ostuni, attualmente sottoposto alla misura dell’obbligo di rimanere in casa dalle ore 21 alle ore 7. Lo straniero per ben 2 volte, controllato dalla Volante, alle ore 21.15 e alle successive ore 21.35, risultava assente. Oltre alle debite segnalazioni, anche nei suoi confronti è stata formulata una richiesta di aggravamento dell’attuale misura al Giudice.

Ed ancora un sorvegliato speciale di pubblica sicurezza, il 27enne. I. G., ostunese, a seguito di una perquisizione domiciliare, veniva trovato in possesso dei documenti di circolazione e di un mazzo di chiavi di uno scooter di grossa cilindrata. Alla richiesta degli agenti di indicare il luogo in cui era parcheggiato il motociclo, il giovane ha fornito risposte vaghe. Poi, grazie a una serie di accertamento, i poliziotti hanno recuperato il motociclo, il cui proprietario ha fornito indicazioni fuorvianti.  Entrambi quindi sono stati denunciati: il primo per avere intralciato gli investigatori ostunesi; il secondo, L. P, 25 anni, per oltraggio a pubblico ufficiale.

L’ostunese M.P., 27 anni, in un’occasione è stato trovato in casa in possesso di hascisc. In un’altra ospitava, pur non essendo autorizzato, una persona già nota alle forze dell’ordine. Il giovane quindi è stato segnalato per l’aggravamento dell’attuale misura degli arresti domiciliari nonché per il possesso della droga per fini non terapeutici, al pari di 3 altri soggetti che, nel corso di appositi posti di controllo svolti nel Comune di Carovigno venivano trovati in possesso di hashish e marijuana.

Complessivamente sono 4 i soggetti segnalati al Prefetto di Brindisi ai sensi dell’articolo 75 del D.P.R. 309/1990 e 10 i grammi di droga sequestrati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il razzo spaziale cinese cade vicino alle Maldive: Puglia "risparmiata"

Attualità

Arresto lampo dopo l'omicidio, il prefetto: "Un plauso alla polizia"

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    A fuoco chiosco del pane, paura al quartiere Paradiso

  • Green

    Bandiera Blu 2021: ecco le migliori spiagge nel Brindisino

  • Emergenza Covid-19

    Covid: inarrestabile discesa dei ricoveri, ma ancora troppi decessi

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento