rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca

Detenuti al lavoro per Acquedotto Pugliese. Firmato un protocollo

Detenuti al lavoro per Acquedotto Pugliese. L'assessore regionale alle Infrastrutture, Giovanni Giannini, ha partecipato oggi, assieme al presidente Nichi Vendola, alla firma del protocollo d'intesa tra Regione, AqP e Provveditorato regionale amministrazione penitenziaria

BARI - Detenuti al lavoro per Acquedotto Pugliese. L’assessore regionale alle Infrastrutture, Giovanni Giannini, ha partecipato oggi, assieme al presidente Nichi Vendola, alla firma del protocollo d’intesa tra Regione, AqP e Provveditorato regionale amministrazione penitenziaria "per l’inclusione sociale delle persone adulte sottoposte a procedimento penale mediante l’impiego in attività di manutenzione e di bonifica delle aree interessate dalle opere di competenza dell’Acquedotto pugliese".

“E’ un protocollo di alto valore sociale che tende al recupero dei soggetti che sono incappati nell’area di trattamento penale. Ha sia valenza ecologica, per la pulizia di aree sensibili, che economica, per il contenimento delle spese. Penso alla pulizia delle caditoie in aree urbane, che pesa molto sul bilancio degli enti locali o di Aqp, ma ci sono molte altre aree - ha spiegato l'assessore regionale Giannini - che possono essere pulite e bonificate con l’aiuto dei detenuti".

Si tratta però solo di un primo passo: "Ma con questo protocollo inizia un percorso che può essere esteso ed allargato ad altri settori”, ha concluso infatti lo stesso Giannini. Il protocollo è stato firmato dal governatore Vendola, dal direttore generale di Aqp, Nicola Di Donna, dal provveditore regionale dell’Amministrazione penitenziaria, Giuseppe Martone, alla presenza del Garante regionale dei diritti dei detenuti, Piero Rossi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Detenuti al lavoro per Acquedotto Pugliese. Firmato un protocollo

BrindisiReport è in caricamento