rotate-mobile
Mercoledì, 24 Aprile 2024
Cronaca

Spaccio e furti: eseguiti tre ordini di carcerazione. Per uno anche sanzione penale di 136.200 euro

Oria, Ostuni e Brindisi. Due sono finiti in carcere e uno ai domiciliari. Si tratta di un 30enne, un 32enne e un 37enne

Eseguiti tre ordini di carcerazione tra Oria, Ostuni e Brindisi. Due sono finiti in carcere e uno ai domiciliari. Si tratta di un 30enne, un 32enne e un 37enne. 

Oria 

I carabinieri della stazione di Oria hanno eseguito un provvedimento di esecuzione di pene concorrenti e contestuale ordine di esecuzione, emesso dall’Ufficio esecuzione penale della Procura della Repubblica del Tribunale di Taranto, nei confronti di un 30enne di Oria, già detenuto per altra causa.  L’uomo deve espiare di 4 anni e 8 mesi di reclusione e la pena pecuniaria di 136.200 euro, per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio e furti aggravati, commessi a Ceglie Messapica, Oria e Taranto, tra il 2016 e il 2018. L’arrestato continua la detenzione nella casa circondariale di Brindisi. 

Ostuni

A Ostuni un 32enne deve scontare una pena residua di 2 anni, 6 mesi e 11 giorni di reclusione per stupefacenti. L'ordine di carcerazione è stato emesso dall’Ufficio Esecuzione Penale della Procura Generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Lecce. I reati relativi a detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti sono stati commessi a Ostuni nel 2018. L’arrestato, al termine delle formalità di rito, è stato tradotto presso la casa circondariale di Brindisi.

Brindisi

I carabinieri della stazione di Brindisi Centro hanno eseguito un ordine di esecuzione per espiazione di pena detentiva emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Roma nei confronti di un 37enne del luogo. L’uomo deve espiare la pena di 3 mesi e 25 giorni di reclusione per il reato di furto aggravato commesso a Roma il 17 novembre 2016. L’arrestato è stato tposto ai domiciliari. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccio e furti: eseguiti tre ordini di carcerazione. Per uno anche sanzione penale di 136.200 euro

BrindisiReport è in caricamento