Carabiniere le chiede i documenti, lei gli addenta il braccio

Arrestata e subito rilasciata una donna di 36 anni che ha tentato di eludere un controllo in una traversa di via Cappuccini

BRINDISI – Ha spintonato un carabiniere e l’ha morso al braccio. Così una donna di 36 anni originaria della Nigeria ha tentato di eludere un controllo dei militari della stazione di Brindisi Centro. L’episodio si è verificato nella serata di ieri (martedì 14 aprile) in una traversa di via Cappuccini. La straniera regolare sul territorio nazionale e in possesso di permesso di soggiorno per motivi umanitari, ha dato in escandescenze, dopo che una pattuglia l’ha fermata, chiedendole di esibire i documenti di identità. Dopo aver morso il militare all’avambraccio destro, la 36enne è stata immediatamente immobilizzata e condotta in caserma, dove è stata arrestata e subito rilasciata. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz della Polizia contro la Scu: otto arresti fra Brindisi e Mesagne

  • Uccisa in casa insieme al fidanzato: lavorava all'Inps di Brindisi

  • Covid: 12 positivi dopo un ricevimento, chiuso un asilo nido

  • Regionali, Amati il più votato: ecco tutte le preferenze nel Brindisino

  • Elezioni regionali, amministrative e referendum: l'affluenza finale

  • In auto con 18 chili di cocaina: sequestro da due milioni nel Brindisino

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento