rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Cronaca

Droga importata dall’Albania, il Riesame scarcera il brindisino Spina

Rimesso in libertà l’indagato di Brindisi: era accusato di aver importato 477 chili di marijuana. Lo sbarco a Lendinuso

BRINDISI – Dopo il blitz Musa nera della Guardia di Finanza, ritrova la libertà il brindisino Luigi Spina, 38 anni: il Tribunale del Riesame ha annullato nei suoi confronti l’ordinanza di custodia cautelare eseguita l’8 gennaio scorso, con l’accusa di aver importato un ingente quantitativo di marijuana, dall’Albania.

droga musa nera bis-2

Il collegio giudicante ha accolto il ricorso presentato nei giorni scorsi e discusso nella tarda mattinata di oggi, 26 gennaio 2018, dall’avvocato Daniela d’Amuri. La penalista aveva contestato anche la sussistenza dei gravi indizi di colpevolezza in aggiunta alle esigenze cautelari evidenziate nel provvedimento di arresto.

Spina è stato immediatamente rimesso in libertà. Pe le motivazioni bisognerà aspettare qualche giorno. L’indagato finì in carcere nell’ambito dell’inchiesta della Guardia di finanza sull’arrivo di droga dal Paese delle Aquile, lungo le coste delle marina di Lendinuso. In particolare, era contestata la partecipazione a un’operazione di sbarco il 15 dicembre 2016, quando l’arrivo del motoscafo venne intercettato dai militari e il gruppo fuggì.

droga musa nera-2

Di quella squadra, secondo il pm e il gip, avrebbe fatto parte Spina assieme ai fratelli Giuseppe e Italo Lorè, a Nicola Magli, tutti e tre di Brindisi, e ai due cittadini di nazionalità albanese, Keljant Llaka e Ali Gockaj. L’imbarcazione abbandonata e sottoposta a sequestro era lunga sei metri, aveva un motore fuori brodo di 225 cavalli: a bordo furono trovati 41 chili di marijuana, mentre in un’auto lasciata nelle vicinanze, una Renault Espace, il gruppo era riuscito a caricare 436,5 chili di droga. Sempre marijuana, divisa in 33 involucri di cellophane.

Nei prossimi giorni saranno discussi i ricorsi al Riesame presentati dagli altri difensori.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Droga importata dall’Albania, il Riesame scarcera il brindisino Spina

BrindisiReport è in caricamento