Cronaca

I carabinieri scoprono due serre domestiche di marijuana: tre arresti

Due serre artigianali per la coltivazione della marijuana sono stati trovati dai carabinieri in due diverse abitazioni di Carovigno nel corso di due diversi controlli. In entrambi i casi, il rinvenimento è stato fatto dai militari della locale stazione

La serra artigianale realizzata in bagno

CAROVIGNO – Due serre artigianali per la coltivazione della marijuana sono stati trovati dai carabinieri in due diverse abitazioni di Carovigno nel corso di due diversi controlli. In entrambi i casi, il rinvenimento è stato fatto dai militari della locale stazione, che hanno arrestato complessivamente tre persone.

Nei guai sono finiti due conviventi, il 27enne A.S., e il 21enne F.N., che avevano attrezzato il bagno della propria casa con delle lampade alogene grazie alle quali crescevano rigogliose un paio di piante di marijuana dell’altezza di 2 metri, poste sotto sequestro. I due, dopo l’arresto, sono tornati immediatamente liberi. 

Analoga scoperta è stata fatta anche nell’appartamento del 22enne Mirco Scatigna (foto a destra), già sottoposto agli arresti domiciliari. I militari gli SCATIGNA Mirco, classe 1994-2avevano fatto visita per notificarli un ordine di custodia cautelare emesso dal tribunale di Brindisi a seguito di varie violazioni delle misure restrittive accertate dagli stessi carabinieri. E nel corso del controllo, le forze dell’ordine si sono imbattute in tre piante di marijuana dell’altezza di circa 10 centimetri nascoste nell’armadio della sua camera da letto, adibito a serra artigianale. Per Scatigna dunque si sono aperte le porte della casa circondariale di Brindisi in via Appia. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I carabinieri scoprono due serre domestiche di marijuana: tre arresti

BrindisiReport è in caricamento